Giornale di informazione di Roma - Giovedi 14 dicembre 2017
 
Seguici sui social:

 
 
 
 
 
Storie Metropolitane
 
» Prima Pagina » Storie Metropolitane
 
 

Degrado in piazza Juarez

''era un gioiello, ora lasciato a se stesso''

Lo storico politico messicano di fine ‘800 Benito Pablo Juarez da circa quattro anni è testimone del crescente degrado della piazza che prende il suo nome, a due passi dal Palazzo dei Congressi, all'Eur.

La statua del politico liberale sovrasta mucchi di rifiuti e fogliame mai raccolto, il parco ormai lasciato a se stesso, da quando è passato dalla gestione privata dell’Eur spa al Municipio 12 circa quattro anni fa è diventato luogo di degrado

"Questa piazza era un gioiello - racconta Angelo, residente del quartiere - prima c'era un custode che curava il giardino e controllava che il parco non diventasse dimora per i senza tetto. Ora è lasciato tutto al degrado, è pieno di sporcizia e fogliame mai tolto".

Sia di notte che di giorno, e soprattutto in estate, il parco di piazza Pablo Juarez diventa rifugio per i senza tetto. Luogo di prostituzione e degrado.

"Non è possibile che si lasci abbandonato un parco come questo -continua Angelo- siamo in una zona residenziale dell'Eur, dietro il palazzo dell'Inail. Da quando c'è questo abbandono nessuno porta più i propri bambini a giocare nella piazza".

[30-12-2008]

 
Lascia il tuo commento