Giornale di informazione di Roma - Giovedi 14 dicembre 2017
 
Seguici sui social:

 
 
 
 
 
Cronaca Roma
 
» Prima Pagina » Cronaca Roma
 
 

Incidente stradale a Civitavecchia

Juri aveva assunto droga

Aveva assunto droga Juri Capparella, il ragazzo di 19 anni, che nella notte tra sabato e domenica  scorsi, alla guida della Nissan Micra, dopo aver sfondato il parapetto della sopraelevata della statale che collega Civitavecchia all'Aurelia, si è schiantato insieme ad altri quattro amici, tutti morti, sul terrapieno sottostante mentre rientravano da una serata in discoteca.

Juri è ricoverato già da ieri al san Filippo Neri di Roma. Le sue condizioni, ancora molto gravi e hanno indotto la magistratura a non emettere ancora alcun provvedimento a suo carico.  

Sarà invece l'autopsia delle vittime, disposta dal magistrato e prevista per oggi, a chiarire se anche gli altri giovani avevano assunto stupefacenti.  

Intanto è stato iscritto nel registro degli indagati per il reato di omicidio colposo Juri Capparella, il ragazzo di 19 anni che guidava la Nissan Micra.

In giornata il sostituto procuratore Margherita Pinto, titolare dell'inchiesta a Civitavecchia, effettuerà un nuovo sopralluogo sulla bretella ed in via delle Vigne Nuove, la strada sottostante il cavalcavia, dove la Micra è finita dopo un volo di una decina di metri. Sempre in giornata è in programma l'autopsia sui corpi delle quattro vittime e dovrebbe essere ufficializzata la proclamazione del lutto cittadino

 
 

[29-12-2008]

 
Lascia il tuo commento
 
 
 
  CORRELATE