Giornale di informazione di Roma - Sabato 16 dicembre 2017
 
Seguici sui social:

 
 
 
 
 
Cronaca Roma
 
» Prima Pagina » Cronaca Roma
 
 

Indagine omicidio Balduina

pronto identikit dell'assassino

Potrebbe essere già risolto il caso dell’aggressione omicidio nell’autosalone alla Balduina. La titolare del forno di Via delle Medaglie d’Oro, che lunedì ha servito il pranzo ai due soci, ha raccontato che con loro c’era una terza persona, un uomo distinto, robusto e stempiato.

Con la sua testimonianza la squadra mobile ha preparato un identikit, già diffuso a tutte le pattuglie, anche in altre città, nei porti e nelle stazioni. E poi ci sono le telecamere della zona, che hanno registrato il passaggio dell’uomo, e i tabulati telefonici della vittima Massimiliano Patis e del suo socio Alessandro De Antonis, gravemente ferito.

L’aggressione è stata compiuta pochi minuti dopo quel pranzo e gli investigatori ritengono che, se l’uomo non si è ancora fatto vivo, ha quanto meno qualcosa da nascondere.

Le condizione di Alessandro De Antonis, sposato con due figli, ferito al cranio con ferocia con un oggetto contundente, forse un crick, ieri sono peggiorate. Si trova in sala rianimazione al Policlinico Gemelli in pericolo di vita. Solo la sua testimonianza potrebbe risolvere il caso in pochi minuti rivelando anche il movente tuttora ignoto. Scavando nella vita e negli affari suoi e di Massimiliano Patis, però sono emersi consistenti debiti e interessi anche in campo immobiliare, tra i quali cercare.
Gli esperti della scientifica sono tornati ieri nella concessionaria di Via Tito Livio per cercare tracce, come sangue o saliva,  dell’assassino, il quale potrebbe essere rimasto a sua volta ferito durante l’aggressione.  

foto Emilio Orlando

 
 

[24-12-2008]

 
Lascia il tuo commento
 
 
 
  CORRELATE