Giornale di informazione di Roma - Giovedi 14 dicembre 2017
 
Seguici sui social:

 
 
 
 
 
Cronaca Roma
 
» Prima Pagina » Cronaca Roma
 
 

Mondello si dimette

dopo 15 anni lascia la presidenza della Camera di Commercio

Andrea Mondello

Andrea Mondello ha lascia la presidenza della Camera di Commercio di Roma: le dimissioni, annunciate per la prima volta in sede di giunta lo scorso 9 dicembre, sono state rassegnate oggi in via ufficiale, come prevede il regolamento in sede di Consiglio generale. Mondello, eletto presidente della Camera di Commercio di Roma il 18 gennaio del 1993, lascia dopo 15 anni di presidenza.

Delle 9067 delibere approvate dalla giunta nel corso della sua gestione, solo 8 non sono state approvate all'unanimità. Il consiglio della Camera di Commercio è al momento ancora riunito, come ordine del giorno, al secondo punto, c'è l'elezione del nuovo presidente. Unanime, anche se con sfumature differenti, la richiesta dei 31 membri del consiglio oggi riuniti affinché Mondello ripensi alle sue dimissioni.

Il governo di Mondello nell’ente camerale è sempre stato incontrastato, basti pensare che in 15 anni su 9067 delibere approvate dalla giunta solo 8 non sono passate all’unanimità.

La spaccatura tra i due “partiti”, che ha diviso la camera di commercio ed è costata la presidenza a Mondello, è una delle conseguenze della vittoria di Alemanno alle comunali, visto che al Presidente di Unioncamere e’ sempre stato annoverato tra i fedelissimi di Veltroni e uno degli artefici del modello roma, una realtà economica contestata dal centrodestra. Ora sarà battaglia sul nome del successore, visto che proprio le divisioni fatali a Mondello sono un ostacolo per il raggiungimento di un accordo sul nuovo nome.       
 

[19-12-2008]

 
Lascia il tuo commento