Giornale di informazione di Roma - Lunedi 11 dicembre 2017
 
Seguici sui social:

 
 
 
 
 
Teatro Roma
 
» Prima Pagina » Cultura Roma » Teatro Roma
 
 

Er malato immaginario

Al Teatro 10 tre atti comici di Alfiero Alfieri

Alfiero Alfieri

Di Giuseppe Duca

Gran ritorno l’altra sera al Teatro 10 di Alfiero Alfieri con uno dei suoi cavalli di battaglia, quel “Er malato immaginario” che tanto aveva rallegrato il pubblico negli anni scorsi. Il popolare attore romano ha mantenuto fede alle promesse della vigilia fatte al suo pubblico, regalando una performance degna del suo nome, ma soprattutto elargito risate e divertimento per tutto l’arco dello spettacolo. Nella sua trasposizione in vernacolo romano, Alfieri ha conservato lo spirito farsesco impresso alla commedia da Moliére, teso a ridicolizzare la figura dei medici di allora che lui riteneva essere dei ciarlatani.

La figura di Argante rimane dunque un personaggio buffonesco circondato da persone fedeli quali Tonina e la figlia del suo primo matrimonio Angelica e da truffaldini quali il dottor Purgoni e il notaio Bonafede. In questa nuova versione vengono introdotti due nuovi personaggi: il devoto servo Vincenzo ed il dottor Strizzacervelli, (ruolo ricoperto nel testo originale dalla serva Tonina). La caratterizzazione di tutti i personaggi, la verve che Alfieri ha impresso in loro, arricchita dalla comicità tipica dello stesso artista hanno reso la commedia esilarante. Nel finale anche una nota di riflessione che mette in risalto come si è fragili di fronte alla paura del male e quanto si diventa vulnerabili delle proprie ansie.

I costumi e le scene sono di Sara D’Anella.

Il Teatro 10 è in Via Gaspare D’Urso 94

Per ulteriori informazioni: 06\66181759

[14-12-2008]

 
Lascia il tuo commento