Giornale di informazione di Roma - Domenica 17 dicembre 2017
 
Seguici sui social:

 
 
 
 
 
Cinema
 
» Prima Pagina » Cinema
 
 

Miami Vice

di Michael Mann. Con Colin Farrell, jamie Foxx

di Svevo Moltrasio 

Due poliziotti di Miami si infiltrano nella criminalità del luogo alla ricerca di una talpa che ha fatto saltare un' importante operazione. La situazione delicata e pericolosa costerà la vita a numerosi personaggi, e i due protagonisti venderanno cara la pelle.

Michael Mann torna sulla fortunata serie tv anni '80, con protagonisti i poliziotti Sonny e Rico, in cui figurava tra i produttori e creatori. Operazione ad alto rischio di fraintendimento - la si può erroneamente intendere sulla scia del revival televisivo che ha già portato sul grande schermo i vari STARSKY E HUTCH e HAZZARD - MIAMI VICE è invece un film assolutamente autonomo che in pochi minuti prende le distanze dalla serie tv.

Complesso e frenetico il film segue un percorso contorto: nella confusione degli avvenimenti lo spettatore facilmente si perde, così che l'incipit da cui parte l'azione, ovvero la caccia alla talpa che si cela nell'organizzazione criminale, non viene portato a termine e alcuni personaggi vengono abbandonati strada facendo.

Potrebbe sembrare che Mann sia affetto da manierismo, ma in realtà il film lo riporta all'apice del suo cinema, e ogni divagazione, su tutte il viaggio a Cuba, è voluta e ben calcolata. Maestro inimitabile per la sapiente costruzione delle atmosfere e degli ambienti, il regista dirige magistralmente alcune scene di tensione - impedibile la sparatoria finale - riuscendo ancora una volta a superarsi. Cinema viscerale dove i personaggi, meno sfaccettati che in altre opere dell'autore, sembrano in balia sia della violenza che di turbinosi sentimenti sempre pronti ad esplodere in maniera devastante. Clamorosamente sottovalutato.

 


Secondo te quanti euro merita??
 

[03-11-2006]

 
Lascia il tuo commento