Giornale di informazione di Roma - Mercoledi 13 dicembre 2017
 
Seguici sui social:

 
 
 
 
 
Storie Metropolitane
 
» Prima Pagina » Storie Metropolitane
 
 

Contatori ''pazzi'' a via Angiolo Cabrini

''pago la luce dell'interno precedente''

Nel palazzo di via Angiolo Cabrini 9, al Nuovo Salario, con le bollette si fa una gran confusione. La colpa non è degli inquilini ma dei nuovi contatori, installati poco più di un anno fa.

"I contatori sono sfalzati -spiega un inquilino del palazzo- il numero uno doveva iniziare dove vedete lo spazio vuoto in alto, l'Acea ha subapaltato i lavori di installazione dei contatori e la ditta incaricata quando li ha installatili ha messi sfalzato e questo crea solo una gran confusione tra noi inquilini"

Insomma succede che l’inquilino dell’interno 8 paga il conto dell’interno 7, l’interno 7 paga l’interno 6 e così via. Il nome dell’intestatario delle bollette è giusto ma non il numero dell’utenza e del contatore.

"Per esempio -spiega un inquilino- io sono all'interno 7 e la mia bolletta anche se intestata a me è quella dell'interno 6, praticamente sono invertiti il numero del contatore e il numero dell'utenza, insomma qua ognuno di noi paga la luce dell'interno precedente. L'interno 1 invece non riceve bollette".

Il portiere del palazzo delle “bollette pazze” ha provato ad avvertire l’Acea, ma si può intervenire solo singolarmente.

"Purtroppo ho chiamato l'Acea -spiega- ma si può intervenire solo singolarmente e quando arrivano fanno solo dei danni perché invertono i contatori solo degli interessati, questo aggiunge solo confusione".

Poi c'è il caso del signor Giuseppe, dell’interno 1, che non riceve più la bolletta da un anno, ha già mandato diverse lettere a cui l’Acea non ha risposto e ora ha paura che arrivi il conto tutto insieme.

"Ho segnalato il problema all'Acea, gli ho scritto anche una lettera ma non mi hanno risposto, da più di un anno non ricevo più la bolletta -spiega Giuseppe- se devo pagare 5.000 euro tutti insieme come faccio?"

[09-12-2008]

 
Lascia il tuo commento