Giornale di informazione di Roma - Lunedi 18 dicembre 2017
 
Seguici sui social:

 
 
 
 
 
Cultura Roma
 
» Prima Pagina » Cultura Roma
 
 

Pił libri pił liberi

la fiera del libro all'Eur

400 espositori, 50mila biglietti venduti, 200 presentazioni, incontri e dibattiti: sono i numeri della VII edizione della Fiera della piccola e media editoria “Più libri più liberi” organizzata dall’Associazione Editori Italiani, dal 5 all’8 dicembre al Palazzo dei Congressi all’Eur.

Tra le novità di quest’anno una vetrina sulla letteratura sudamericana, America Latina Tierra de Libros, le Interviste impossibili, due appuntamenti che vedranno in coppia rispettivamente Andrea Camilleri e Sergio Rubini venerdi 5 e Caterina Guzzanti e Paolo Bonacelli sabato 6.

Gli ospiti attesi nelle sale del Palazzo dei Congressi nei quattro giorni di manifestazione sono numerosi: da Pupi Avati a Stefano Benni, a Paolo Bonolis, da Sergio Cammariere a Furio Colombo a Umberto Eco, da Dacia Maraini a Federico Moccia a Enrico Montesano.

Nonostante la massiccia concorrenza delle grande case editrici, nell’ultimo anno i piccoli e medi editori sono aumentati del 7.5% passando da 2.285 nel 2006 a 2.456 nel 2007, con un fatturato di 368,2 milioni di euro e 6mila addetti. In crescita anche le novità pubblicate del 5,2%.

Poi c’è il “caso Roma” che ha visto una forte crescita del lettori rispetto al resto d’Italia. Secondo l’elaborazione dell’Ufficio studi dell’Aie su dati Istat, nel 2008 a Roma c’è stato un aumento della lettura tra la popolazione del 14,9%, 12 punti in più rispetto alla media nazionale che si attesta su un +2,7%.

La fiera dell’editoria resterà aperta fino alle 20 di lunedì 8 dicembre, il costo del biglietto d’ingresso è di 6 euro, gratuito invece per i bambini fino a 10 anni, per le classi accompagnate e per i visitatori professionali. Per informazioni dettagliate sul programma basta collegarsi al sito www.piùlibripiùliberi.it

[04-12-2008]

 
Lascia il tuo commento