Giornale di informazione di Roma - Sabato 16 dicembre 2017
 
Seguici sui social:

 
 
 
 
 
Cronaca Roma
 
» Prima Pagina » Cronaca Roma
 
 

Roma nel 2020

sovrapopolata ed inquinata

Roma 2020, la città scoppia. Non è fantascienza, ma uno scenario plausibile, che nasce direttamente dal rapporto “Cittalia” pubblicato dalla Fondazione ricerche dell’Anci.

Secondo lo studio elaborato dall’associazione comuni italiani nel prossimo decennio 11 città italiane vedranno aumentare la propria popolazione in media del 3,2%. tra queste Roma si prevede che avrà un tasso di crescita demografica del 6,7%, seconda solo a Bologna, che guida nella graduatoria del ripopolamento urbano con un +7,3%.

Una sorta di assalto alle metropoli del centro-nord che certifica la ripresa delle tendenze migratorie nord-sud. Oltre ai nuovi immigragati dal meridione, a ripolare la capitale saranno gli stranieri, soprattutto quelli con livelli di istruzione più alti. Inoltre, ci sarà una ripresa della natalità, favorita da politiche di conciliazione casa-lavoro e dall’aumento della spesa sociale.

Una vera e propria inversione di tendenza, dunque, rispetto allo spopolamento riscontrato tra gli anni ’90 e l’inizio 2000.
Un fenomeno che rischia di ampliare la portata di problemi già pressanti, come l’inquinamento, il consumo energetico, l’integrazione sociale, l’emarginazione e le nuove forme di povertà. 

Una partita che si giocherà quindi su politiche abitative che pianifichino un accesso garantito agli alloggi ad ampio raggio. Anche inclusione sociale e diritto al lavoro dovranno impedire emarginazione e nuova povertà. Una sfida tutt’altro che semplice che dovrà garantire una crescita all’interno di un percorso di sostenibilità sociale e riconoscimento di diritto fondamentali. Il rischio bidonville è dietro l’angolo.  

Rapporto Cittalia 2008 "Ripartire Dalle Città"

[01-12-2008]

 
Lascia il tuo commento