Giornale di informazione di Roma - Martedi 12 dicembre 2017
 
Seguici sui social:

 
 
 
 
 
Storie Metropolitane
 
» Prima Pagina » Storie Metropolitane
 
 

Degrado alla Magliana Nuova

spazzatura sul marciapiede '' una vergogna''

Da più di un mese i cittadini della magliana nuova, all’altezza di via Giannetto Valli, hanno un risveglio “maleodorante”.
Decine e decine di sacchetti di spazzatura lasciati sul marciapiede; non è la nuova iniziativa della raccolta porta a porta dell’ama ma le conseguenze dello spostamento dei cassonetti dei rifiuti.

"Abbiamo un diasgio notevole -racconta questo signore- soprattutto per le persone anziane che non ce la fanno ad arrivare lontano".

"Dai secchioni che erano qui davanti, più quelli in fondo alla strada, adesso non ce n'è più neanche uno, la situazione è quella che è, per i cittadini solo disagi".

I cassonetti che erano su via Giannetto Valli all’altezza del numero 43 sono stati spostati di circa 400 metri, alcuni cittadini per protesta continuano a buttare i sacchetti dell’immondizia sotto casa dove c’erano i secchioni, alcuni non ce la fanno a percorrere tutta la strada perché molto anziani o invalidi, c’e’ poi chi si attrezza e percorre i 400 metri in macchina.

Ma per la maggior parte degli abitanti del quartiere i rifiuti lasciati sotto casa sono soltanto una vergogna e il problema è  soprattutto culturale

"E' una vergogna -racconta una signora del quartiere- una vergogna del quartiere vedere questi sacchetti sul marciapiede. Vado più avanti e la butto nel cassonetto, non esiste buttarla in mezzo alla strada".

L’Ama effettua regolarmente dei sopralluoghi per cercare di “cogliere sul fatto” chi getta i rifiuti per strada, i cassonetti sono stati spostasti in via colonna per problemi di viabilita’ legati al passaggio dei camion.

 
TAG: rifiuti
 

[01-12-2008]

 
Lascia il tuo commento
 
 
 
  CORRELATE