Giornale di informazione di Roma - Martedi 12 dicembre 2017
 
Seguici sui social:

 
 
 
 
 
Il pallonaro Roma
 
» Prima Pagina » Sport Roma » Il pallonaro Roma
 
 

Ora la Roma corre

Battuta la Fiorentina in una bellissima partita. Decide Francesco Totti.

Gran partita, all’Olimpico, come nelle migliori tradizioni di Roma-Fiorentina. E grande Roma, che dopo un primo tempo ottimo in attacco ma traballante in difesa, nella ripresa ha preso in mano il gioco, superando anche le difficoltà legate ai consueti infortuni.

 

All’ultimo momento, Spalletti deve rinunciare a Perrotta e inserisce, al suo posto, Taddei, che soffre un po’ la nuova posizione di “mezzo destro”. Terzino sinistro è di nuovo Riise, mentre è confermato il trio d’attacco Julio Baptista-Vucinic-Totti. Non passa neanche un minuto, e c’è la prima occasione per la Roma: calcio di punizione di De Rossi e colpo di testa di Juan su uscita difettosa di Frey, ma la palla è alta. Subito la risposta della Fiorentina: gran punizione dai 25 metri di Mutu e altrettanto grande risposta di Doni. Al 10’, è Francesco Totti ad andare vicino al gol, con un controllo e tiro in area su cui Frey è bravo a rispondere col corpo. La difesa giallorossa, invece, è piuttosto allegra e concede troppi spazi (anche a causa dei reparti un po’ sfilacciati). Così, la Fiorentina ha due ottime occasioni, prima con Santana che brucia Juan in velocità ma conclude a lato da posizione defilata, e poi con Mutu che sorprende ancora Juan che recupera in scivolata a due passi da Doni (intervento dubbio). Al 26’ Vucinic batte a rete dalla sinistra, Frey si allunga e devia. Due minuti dopo, ancora una grande occasione per la Fiorentina, con un cross dal fondo di Santana e Gilardino che non riesce a deviare di testa da due passi. Nell’ultimo quarto d’ora, il ritmo indiavolato cala un po’. E’ però nel finale che arriva la più grande occasione per i giallorossi: al 40’, ancora cross su punizione di De Rossi, Totti allunga di testa e palla che colpisce il palo. Sulla ribattuta, pericolosissimo tiro cross di Taddei che Vucinic non riesce a girare in porta.

 

Nel secondo tempo, la gara riprende a ritmi molto alti, ma con la Fiorentina che si fa più timida e la Roma che, invece, è più arrembante. Dopo un minuto, azione corale dei giallorossi conclusa da Totti dai 16 metri, con palla deviata dalla difesa. Al 10’ è invece Julio Baptista a concludere dal limite, il pallone viene deviato ma Frey non si fa sorprendere e devia. Al 14’, arriva il gol: ancora un’azione corale col classico “scarico” di Taddei al limite dell’area per Francesco Totti, che buca Frey con un tiro centrale ma violentissimo. Ci si aspetterebbe la reazione dei viola, ma a rendersi pericolosissima è ancora la Roma, con Vucinic che colpisce di testa da due passi ma trova ancora una risposta di Frey. A questo punto, a complicare la situazione in casa Roma ci si mettono gli infortuni. Ad andare ko sono prima Cassetti per un problema al ginocchio, poi Mexes per un colpo alla nuca. Visti gli assenti, le uniche alternative per Spalletti sono Cicinho e Loria, due tra i più criticati a inizio stagione. I giallorossi arretrano a difesa degli ultimi 30 metri, la Fiorentina a tratti spaventa ma non riesce a creare occasioni degne di nota. Anzi, sono i giallorossi a sfiorare il raddoppio, con una fucilata di Julio Baptista dal limite che centra la traversa. Gli uomini di Prandelli, invece, l’opportunità del pareggio la trovano all’ultimo minuto di recupero, con un colpo di testa di Pazzini dal centro dell’area deviato miracolosamente da Doni.

 

Sembra davvero un’altra squadra, rispetto a quella che fino a poco tempo fa perdeva in ogni dove. Organizzata, compatta, determinata. Resta da registrare la difesa (anche se di fronte c’era una delle coppie d’attacco più forti del campionato), ma la rincorsa verso il quarto posto appare più che possibile. Resta il rimpianto per un inizio di campionato incredibile e ingiustificabile.

 

Simone Luciani

 ROMA: Doni; Cassetti (20' st Cicinho), Mexes (30' Loria), Juan, Riise; Taddei, De Rossi, Brighi; Baptista, Vucinic; Totti (43' st Menez). (Artur, Perrotta, Virga, Montella). All.: Spalletti FIORENTINA: Frey; Zauri, Gamberini, Kroldrup, Vargas; Kuzmanovic (28' st Almiron), Melo, Montolivo; Santana (16' st Jovetic); Gilardino (31' Pazzini), Mutu. (Storari, Da Costa, Pasqual, Osvaldo). All.: Prandelli.

ARBITRO: Tagliavento di Terni.

MARCATORE: nel st 14' Totti.NOTE: spettatori: 37.500 (8.840 paganti) per 243.652 euro. Ammoniti: De Rossi, Mutu e Taddei per gioco scorretto, Melo per proteste. Angoli: 5-4 per la Roma. Recupero: 0 e 5'.

[30-11-2008]

 
Lascia il tuo commento