Giornale di informazione di Roma - Domenica 17 dicembre 2017
 
Seguici sui social:

 
 
 
 
 
A tutto gas
 
» Prima Pagina » Sport Roma » A tutto gas
 
 

F1 2008, promossi e bocciati

le pagelle di Corriere Romano

Mentre il vecchio Bernie si diletta a proporre follie come l'istituzione delle medaglie, noi restiamo calmi e analizziamo le prestazioni dei protagonisti della stagione che si è conclusa con il trionfo di Lewis Hamilton.

PROMOSSI

Hamilton: E’ il più giovane campione del mondo della storia e già questo potrebbe bastare. Aggiungiamo anche che, pur avendo commesso qualche errore, è riuscito a portarsi a casa il titolo disponendo di una vettura inferiore alla Ferrari su quasi tutti i tracciati.

Massa: La migliore stagione della carriera, malgrado il titolo sfumato. Difficile però che possa ricapitargli una chance così grande.

Kubica: Tranne l’opaca ultima gara, ha guidato benissimo per tutto l’anno, sfruttando al massimo il potenziale della Bmw.

Alonso: Non appena la Renault ha riconquistato una parvenza di competitività è uscita fuori prepotentemente la sua classe.

Vettel: A Monza ha centrato una impresa storica, nella la seconda parte della stagione ha offerto quasi sempre grandi prestazioni.

RIMANDATI

Kovalainen: Ha vinto la sua prima gara in f1 (non proprio meritandola in quella occasione) dimostrando di essere abbastanza veloce ma anche discontinuo.

Trulli: Un discreto 2008, soffrendo però un po’ troppo gli exploit del compagno nella fase finale.

Fisichella: La Force India ha fatto il gambero e anche lui pare essersi adeguato.

Nakajima: In alcune gare ha regalato numeri da kamikaze evitabili, in altre però è parso brillante, tenendo conto dei limiti della vettura. Vediamo cosa combina nel 2009.

BOCCIATI

Raikkonen: La più grande delusione dell’anno. Si è sciolto con l'estate.

Piquet: Sinceramente la conferma della Renault mi è parsa un regalone, vista la mediocrità e la propensione all’errore mostrata in gran parte dei GP.

Honda: Due carriole dalle prestazioni imbarazzanti. Era meglio il team Aguri Suzuki.

Commissari FIA: Penalizziamo qui, penalizziamo là...semplicemente ridicoli, con il punto più basso toccato a Spa.

[27-11-2008]

 
Lascia il tuo commento