Giornale di informazione di Roma - Martedi 12 dicembre 2017
 
Seguici sui social:

 
 
 
 
 
Il pallonaro Roma
 
» Prima Pagina » Sport Roma » Il pallonaro Roma
 
 

Champions, la Roma c'Ŕ

I giallorossi vincono e vanno in testa

Col Cluj si era aperta la crisi. E col Cluj, probabilmente, si è chiusa. La Roma cancella in Romania la clamorosa sconfitta di inizio girone, senza convincere (soprattutto nel primo tempo) ma con cinismo. Non basta per la qualificazione, ma ora i giallorossi sono primi nel girone, e all’Olimpico col Bordeaux basterà un pareggio per arrivare agli ottavi.

 

Confermato ancora una volta il rombo da Spalletti, che inserisce Taddei a destra, mentre Perrotta fa il vertice alto. Baptista e Totti in attacco (con Vucinic, febbricitante, in panchina), mentre in difesa torna Tonetto. I primi minuti sono disastrosi: il Cluj, rapido negli spazi stretti, sfrutta una difesa giallorossa molto statica e schiaccia la Roma nella propria area. Al 6’ grande occasione per Koné, servito da Trica quasi a tu per tu con Doni, che riesce a deviare con una parata eccezionale. La Roma, sorpresa da una partenza così aggressiva (e da un campo gelato), si scuote solo dopo dieci minuti: prima conclusione di Cassetti. Un minuto dopo, il vantaggio: lancio di Cassetti per Perrotta che sembra fuori misura, ma l’uscita scriteriata di Stancioiu favorisce il centrocampista giallorosso, che mette in mezzo per Brighi che segna a porta vuota. Il Cluj cerca di riorganizzarsi, e ci mette qualche minuto. Poi, però, torna a far paura alla Roma. Prima Culio impegna Doni da fuori. Poi, soprattutto, Trica spedisce incredibilmente fuori da due passi, dopo un’ottima azione di Dubarbier. Proprio mentre i romeni sembrano poter insistere, però, esce la Roma. Al 21’ Brighi viene fermato in fuorigioco inesistente, cancellando un’occasione enorme. Un minuto dopo arriva il capolavoro di Francesco Totti, che su calcio di punizione dai 25 metri piazza la palla sotto l’incrocio e regala il raddoppio alla Roma. Il Cluj sembra steso dall’uno-due, ma non è così. Alla mezz’ora, infatti, ennesima azione che imbarazza la difesa romanista, puntata improvvisa di Perreira dal limite, errore in respinta di Doni e stavolta Koné deposita in rete. Vista la malaparata, la Roma nel finale di tempo prova a gestire, ma concede una nuova, grande occasione al 39’: un errore di Tonetto al limite favorisce lo spunto di Culio che crossa, ma Koné dall’area piccola non riesce a deviare in rete.

 

Il secondo tempo sembra essere sulla falsariga del primo: dopo due minuti, colpo di testa di Koné che sfiora il palo. Poi, però,  i padroni di casa calano e pian piano mollano, e la Roma prende campo e gestisce palloni. E segna il terzo gol. Al 19’ apertura di Totti per Taddei sulla destra, cross basso per Brighi che controlla e infila Stancioiu, siglando la doppietta. A questo punto, la partita è chiusa e i giallorossi rischiano (immeritatamente) di dilagare. Al 27’ Julio Baptista, lanciato a rete, finisce a terra dopo un contrasto con Cadu: il replay dà ragione all’arbitro che non concede il rigore. Alla mezz’ora bruttissimo fallo di Trica su Cassetti, che fa perdere la testa a Totti, che si prende il giallo. Viene sostituito con Vucinic pochi minuti dopo. Nel finale, qualche minuto per Riise e Pizarro e una grande occasione sprecata da Vucinic in contropiede.

 

Nel complesso, si tratta di una bella vittoria, soprattutto per il carattere ritrovato: preso il gol, i tifosi hanno subito pensato alle crisi d’identità della Roma, che invece stavolta non si è dissolta. C’è invece da riflettere sul perché il Cluj ha avuto almeno 4 occasioni nettissime. Superlativo Brighi. Sarà importante affrontare il Bordeaux senza pensare al primo posto, ma tenendo presente che c’è anche la possibilità di non passare il turno, e che dunque serve massima concentrazione. Solo così si potrà vincere.

 

Simone Luciani

 

Gruppo AGPti
Roma59
Chelsea58
Bordeaux57
CFR Cluj54

  

CLUJ: Stancioiu; Panin, Cadù, De Sousa, Pereira; Dani (28' st Peralta), Muresan; Juan Culio, Trica (39' st Deac), Dubarbier (25' st E. Konè); Y. Konè. (Claro, Alcantara, Diego Ruiz). All. Trombetta

ROMA: Doni; Cassetti, Mexes, Juan, Tonetto (41' st Riise); Taddei, De Rossi, Brighi; Perrotta (45' st Pizarro), Baptista; Totti (36' st Vucinic). (Artur, Loria, Menez, Montella). All. Spalletti

MARCATORI: 11' pt Brighi (R), 23' pt Totti (R), 30' pt Y. Konè (C), 19' st Brighi (R)

ARBITRO: Cortez Batista (Por)

NOTE: spettatori 24 mila circa. Ammoniti De Rossi, Trica, Totti, Panin. Recupero 1' pt, 2' st.

[27-11-2008]

 
Lascia il tuo commento