Giornale di informazione di Roma - Martedi 12 dicembre 2017
 
Seguici sui social:

 
 
 
 
 
Cronaca Roma
 
» Prima Pagina » Cronaca Roma
 
 

Botticelle romane

De Lillo ''microchip per i cavalli''

una botticella romana

Dopo le polemiche è il momento delle riflessioni sulle botticelle romane.  La morte del cavallo Birillo, il cavallo abbattuto mercoledì mattina in via di san Gregorio vicino al Colosseo, ha ridato voce a una questione da tempo sollevata dalle associazioni animaliste. 

Di barbarie qutodiana e di tragedia ampiamente annunciata si è parlato all’indomani dell’incidente. Oggi la vicenda è stata discussa in Campidoglio, presenti i rappresentanti dei veterinari, del ministero della salute, delle associzioni dei vetturini.
Dal confronto si è usciti con l’istituzione di un tavolo tecnico-scientifico che in 15 giorni dovrà dare un parere sulla sostenibilità del traino delle carrozzelle in pieno centro cittadino.

Intanto, l’assessore comunale all’ambiente Fabio De Lillo ha parlato della proposta di impianto di un microchip, una sorta di carta di identità elettronica da cui la municipale potrà risalire alla carriera del quadrupede e dell’istituzione un patentino per la persona fisica legata al cavallo.

Dei provvedimenti che lasciano qualche perplessità, in attesa dei pareri che la commissione andrà a formulare. Difficilmente si deciderà lo stop di uno dei simboli della romanità, da molti ritenuto uno sfruttamento inutile e cruento.

SONDAGGIO

 
 

[24-11-2008]

 
Lascia il tuo commento
 
 
 
  CORRELATE