Giornale di informazione di Roma - Lunedi 11 dicembre 2017
 
Seguici sui social:

 
 
 
 
 
Cronaca Roma
 
» Prima Pagina » Cronaca Roma
 
 

Sequestrati 500 kg di ''botti''

denunciato venditore ambulante di 23 anni

Manca più di un mese a capodanno ma i carabinieri del nucleo investigativo già sono al lavoro per il sequestro di fuochi artificiali pericolosi. Nella borgata Finocchio, vicino Frascati, nel sottoscala di un’abitazione i militari hanno trovato ben 500 chili di fuochi d’artificio e 11 cartucce calibro 9, materiale classificato di quarta e quinta categoria quindi altamente pericoloso per cui e’ necessario il porto d’armi.

Il proprietario dei fuochi, un venditore ambulante di 23 anni, aveva già allestito tutto per la vendita “illegale” da banco. L’uomo, di origini napoletane, era sprovvisto di licenza ed e’ stato denunciato a piede libero, e’ indagato anche per ricettazione vista la provenienza “dubbia” dei fuochi sequestrati.

Tra il materiale pirotecnico sequestrato ci sono una “sorta di mortai” a forma di lampadina, razzi, magnum e veri e propri petardi, come questo contenitore di cartone pieno di polvere da sparo chiuso con un semplice tappo di plastica. Basta un difetto alla miccia per causare un danno irreparabile all’arto.

Il fuochi d'artificio sequestrati sono prodotti in Cina ed è importati in Italia, in piccola parte viene anche realizzato in alcuni stabilimenti della campania i carabinieri stanno indagando sulla provenienza dei fuochi che potrebbe esser stati rubati. Si tratta comunque di botti legali ma pericolosi tanto che per detenerli c’e’ bisogno di una particolare licenza e del porto d’armi, inoltre il quantitativo massimo di detenzione è di 25 chili, mentre oggi i carabinieri ne hanno sequestrate ben 5 tonnellate, un vero e proprio arsenale.

 
TAG: botti
 

[19-11-2008]

 
Lascia il tuo commento
 
 
 
  CORRELATE