Giornale di informazione di Roma - Lunedi 11 dicembre 2017
 
Seguici sui social:

 
 
 
 
 
Cinema
 
» Prima Pagina » Cinema
 
 

Quantum of Solace

di Marc Forster. Con Daniel Craig, Olga Kurylenko

di Marco Vitelli

James Bond questa volta indaga su Vesper, la donna di cui si era innamorato nel film precedente,  morta a Venezia dopo averlo tradito. Una missione che coinvolge 007 sul piano personale e lo porterà a confrontarsi con una pericolosa organizzazione …

Direttamente collegato a CASINO ROYALE, QUANTUM OF SOLANCE ne è  di fatto il seguito. Daniel Craig incarna, per la seconda volta, l’ennesima versione dell’agente segreto al servizio di sua maestà; una versione muscolare e poco british. Per la regia  viene chiamato uno dei registi più versatili di Hollywood: Marc Forster - suo l’apprezzato MONSTER’S BALL. Una scelta forse stravagante che comunque non fa rimpiangere troppo il buon lavoro di Martin Cambell, regista anche di GOLDENEYE oltre che del precedente episodio.

L’intento è chiaro: svecchiare la serie con una massiccia dose di azione brutale e realistica, come vuole la moda inaugurata dalla serie di Jason Bourne con Matt Damon, che recentemente ha stabilito nuovi standard di realismo e pericolosità per quanto riguarda le scene d’azione.  L’inseguimento iniziale alle cave di Carrara e la corsa sui tetti di Siena sono evidentemente ispirate dai film di Bourne. Da sottolineare inoltre la notevole sequenza all’opera, frutto di un lavoro di montaggio elegante e avvincente.

A Mathieu Amalric, lanciatissimo attore francese già apprezzato ne LO SCAFANDRO E LA FARFALLA, tocca vestire i panni del cattivo di turno, ed è forse uno dei migliori visti nei recenti Bond. Torna anche Judy Dench, superlativa come sempre nel ruolo di M. Delude invece la sceneggiatura che, forse più del solito, sembra essere un mero pretesto per le scene d’azione e, sorprendentemente, lascerà a bocca asciutta anche i romantici visto che Bond avrà poco tempo per intrattenersi con le immancabili bellezze femminili. Deludono anche i titoli di testa, una delle attrazioni dei film della serie, questa volta poco felici sia dal punto di vista grafico (basati sul tema della sabbia) che nella mediocre canzone che li accompagna.

 


Secondo te quanti euro merita??
 
 
TAG: - 007 - Forster - craig - kurylenko
 

[16-11-2008]

 
Lascia il tuo commento
 
 
 
  CORRELATE