Giornale di informazione di Roma - Lunedi 11 dicembre 2017
 
Seguici sui social:

 
 
 
 
 
Tecnologie
 
» Prima Pagina » Tecnologie
 
 

Il successo di Postemobile

Un successo inaspettatto grazie a tanti servizi innovativi

E' passato quasi un anno dal lancio della SIM card di Poste Italiane e i risultati sono stai più che soddisfacenti. Oltre 560 mila Sim vendute, e le previsioni per il 2010 parlano di quasi 2 milioni di clienti.

Nonostante il mercato della telefonia mobile sia ormai saturo e denso di operatori e tariffe di ogni genere, Poste Italiane è stato in grado di aprire uno spiraglio con proposte tariffarie e servizi davvero innovativi. La società fa parte del mercato degli MVNO, operatori mobili virtuali, capaci di essere competitivi e qualitativamente buoni. Postemobile è stata la prima ad entrare nel mercato italiano con una proposta peculiare. Oltre ai classici servizi di voce e messaggistica, offre ai propri utenti servizi VAS e una soluzione di pagamento mobile interamente ideata dal settore della società dedicato a Postemobile. Stiamo parlando dei cosiddetti “servizi semplifica”. E' possibile infatti associare la propria sim card ad uno strumento di pagamento quale il conto corrente, la carta postepay. Con alcuni semplici comandi digitati sul cellulare sarà possibile trasferire denaro da una carta all'altra, da un conto all'altro, ricaricare direttamente il proprio cellulare oppure verificare il proprio saldo. Altra peculiarità interessante è quella di poter pagare i bollettini postali addebitandoli sul proprio conto o postepay digitando semplicemente l'importo da pagare, il numero del bollettino e il numero di conto corrente beneficiario. Un sms o una mail, poi, vi comunicheranno l'esito della transazione e vi sarà spedita, nel caso della mail, una ricevuta.
In un prossimo futuro verrà lanciato anche il servizio attraverso il quale sarà possibile pagare beni acquistati tramite postemobile.
Sicuramente l'avvento di questi nuovi operatori virtuali e di questi nuovi servizi stanno spiazzando gli oramai consolidati operatori “classici”. Vedremo se queste idee, e le altre future, saranno in grado di affermarsi e diventare una realtà.

Per tutte le info, tariffe e termini contrattuali di postemobile vi rimando alla pagina dedicata .

Per consigli o segnalazioni scrivete a: tecknologie@corriereromano.it

Stefano Soriano

[07-11-2008]

 
Lascia il tuo commento