Giornale di informazione di Roma - Lunedi 11 dicembre 2017
 
Seguici sui social:

 
 
 
 
 
Cronaca Roma
 
» Prima Pagina » Cronaca Roma
 
 

Investe 13 persone alla fermata

26enne rischia il linciaggio

 Ha rischiato il linciaggio della folla, una atrage sfiorata ad Acilia: un rom di nazionalitò italiana di 26 anni, che secondo gli inquirenti era ubriaco, ha investito con la sua Bmw un gruppo di persone che attendevano l'autobus in via Romagnoli ad Acilia, alla periferia di Roma, ferendone 13 e rischiando il linciaggio.

 Secondo le prime ricostruzioni della polizia l'uomo, Bruno Radosavjevic , 26 anni, nato a Torino ma residente nel campo nomadi di via di Dragona - sempre alla periferia della capitale - avrebbe perso il controllo dell'auto e, procedendo contromano, ha investito sul marciapiede opposto le 13 persone, tra cui un ragazzo di 14 anni. Tra i feriti ci sono tre 'codici rossi' e tre 'gialli', sottoposti a intervento chirurgico, e due 'verdi'. Il ragazzo di 14 anni ha riportato un trauma cranico. Le altre persone investite sono state medicate e poi dimesse.

"Ho tentato di schivare un passante, poi ho perso il controllo dell'auto e ho travolto quelle persone" ha raccontato il ragazzo, che è stato subito portato all'ospedale di Ostia per essere sottoposto ai controlli alcolemici e tossicologici. Subito prima Radosavjevic - che secondo le prime informazioni è un nomade di origini slave - è sfuggito a quello che è stato definito un tentativo di linciaggio: passanti e altri cittadini in attesa del bus hanno cercato di aggredirlo, ma l'intervento dei vigili urbani ha evitato il peggio.
 
 

[05-11-2008]

 
Lascia il tuo commento
 
 
 
  CORRELATE