Giornale di informazione di Roma - Giovedi 14 dicembre 2017
 
Seguici sui social:

 
 
 
 
 
Teatro Roma
 
» Prima Pagina » Cultura Roma » Teatro Roma
 
 

Niną

Al Teatro Manzoni Frizzi-Angelillo-Alighiero in una celebre commedia di Andrč Roussin

Fabrizio Frizzi e Edy Angelillo Di Giuseppe Duca
 
Ha debuttato con successo l’altra sera al Teatro Manzoni “Ninà” di Andrè Roussin, il grande commediografo ed attore francese, celebre negli Anni ’40 e ‘50. Un autore che con le sue opere, anche  proponendo il  solito triangolo moglie-marito-amante è sempre riuscito a sorprendere la platea con una serie di incredibili colpi di scena. Ad interpretare lo spettacolo troviamo Fabrizio Frizzi, Edy Angelillo e Carlo Alighiero, che ne ha curato anche l’adattamento e la regia.

Fin dalla prima scena, in “Ninà” il pubblico viene catturato da un incontro assolutamente inusuale tra i due uomini. Andrè scopre che la moglie Ninà lo tradisce ed è pronto ad uccidere il suo rivale. Va a casa dell’amante spinto non dalla gelosia ma dall’ammirazione per il mitico colonnello Gerard, ma il tombeur-de-femmes non è felice. Questa infelicità impedisce ad Andrè di ristabilire l’ordine. Con l’arrivo di Ninà succede  l’imprevedibile….La pièce si sviluppa e si conclude con i tre grandi protagonisti. Gerard de Vigny, l’amante (un sorprendente Fabrizio Frizzi). Indolente e distaccato seduttore, l’eroico ex legione straniera che non ha paura d’amare, si gode la vita e non teme la morte. La moglie, Ninà Tessier (la spigliata Edy Angelillo) sconvolge qualsiasi ordine che non sia il suo. Un personaggio pieno di vita, slancio, impeto, comicità. E poi il marito, Andrè Tessier (un Carlo Alighiero in forma strepitosa). Non farebbe male a una mosca, ma qualsiasi forma di disordine scatena in lui l’omicida. Ha un pensiero molto personale dell’amore. “Ma raccontare come va a finire la vicenda sarebbe un delitto contro il nostro pubblico – spiega Carlo Alighiero - e noi non vogliamo commetterlo. Possiamo solo aggiungere che è una delle commedie più divertenti che Roussin abbia scritto”. Una farsa nera? Un thriller comico? Sicuramente un magnifico spettacolo.

A completare il cast artistico, Giovanni Ribò e Claudio Spadola, rispettivamente nei panni di Renè Rondon, un giovane sposo geloso e cornuto, e Antoine Cluton l’ispettore della omicidi a cui nulla sfugge. Le scene sono di Giuseppe Grasso mentre i costumi di Irene Corda. Le musiche e le canzoni infine sono state elaborate da Enzo De Rosa.

“Nanà” resterà in scena al Teatro Manzoni (via Monte Zebio 14/c tel.06/3223634) fino al 23 novembre.

Orario spettacoli: dal martedì al venerdì ore 21,00 sabato ore 17-21 domenica ore 17.30. Lunedì riposo. 

[31-10-2008]

 
Lascia il tuo commento