Giornale di informazione di Roma - Lunedi 18 dicembre 2017
 
Seguici sui social:

 
 
 
 
 
Cronaca Roma
 
» Prima Pagina » Cronaca Roma
 
 

Arrestato il violinista ''re della truffa''

vendeva falsi Stradivari a 650 mila euro

Vendeva violini del valore di qualche migliaio di euro per "Stradivari" e "Guadagnini" arrivando ad incassare fino a 650mila euro per un esemplare: l'autore della truffa è  Sergey Diatchenko, cittadino russo con passaporto italiano, 64 anni, violinista di fama internazionale, allievo di von Karajan e Oistrach.

L'uomo avrebbe truffato almeno sei incauti acquirenti, 4 italiani più un coreano e un olandese, avvalendosi delle sue riconosciute doti professionali di affermato maestro ed esperto liutaio, avvicinando le proprie vittime vantandosi di possedere un'importante collezione di strumenti musicali ereditata dal padre, un noto musicista russo.

Diatchenko, inoltre, conquistava la fiducia delle vittime convincendole a prendersi in prestito i "preziosi" strumenti fino ad affezionarcisi, "ad entrarci in simbiosi". A quel punto, per il malcapitato era fatta. L'ultimo destinatario della sua truffa è stato un giovane disabile che, dopo essere stato convinto a sborsare 650mila euro per un finto Stradivari, per il quale aveva investito il denaro ricevuto dall'assicurazione per l'incidente d'auto che lo aveva reso disabile, aveva scoperto il raggiro.

A quel punto, avvertita l'Autorità giudiziaria, si è messa in moto l'attività della sezione Archeologia del Reparto operativo dei carabinieri per la tutela del patrimonio culturale. Il giovane ha ordinato un altro violino per il quale avrebbe dovuto pagare 20mila euro di acconto. Grazie agli appostamenti dei militari, quindi, Diatchenko è stato colto in flagrante sotto l'abitazione della vittima e arrestato.

Nella sua abitazione, nel corso dell'operazione denominata "Sinfonia" i carabinieri hanno scoperto duecento violini contraffatti di cui si sta cercando di capire l'origine. I militari sospettano che tra essi possa trovarsi persino un "Amati" rubato più di mezzo secolo fa agli eredi del maestro Paganini. L'uomo, agli arresti domiciliari nella sua casa al Prenestino, possedeva anche, per i suoi concerti, un veo Stradivari.

 
 

[31-10-2008]

 
Lascia il tuo commento
 
 
 
  CORRELATE