Giornale di informazione di Roma - Sabato 16 dicembre 2017
 
Seguici sui social:

 
 
 
 
 
Sanita' Roma
 
» Prima Pagina » Sanita' Roma
 
 

Ultimo giorno per il San Giacomo

occupato nella notte, poi sgomberato

il San Giacomo occupato nella notte, poi sgomberato

La questione San Giacomo sembra non aver fine, a poche ore dalla chiusura prevista per la mezzanotte, l'antico ospedale del cuore della capitale e' stato occupato. Circa 200 i militanti di Action e di altri movimenti per il diritto alla casa, che hanno occupato l'ex reparto di medicina e breve degenza al terzo piano della struttura insieme ad alcuni lavoratori dello stesso ospedale.

Istanti di tensione e di scontri con l'intervento delle Forze dell'ordine in assetto antisommossa, tensione che si è allentata con la smobilitazione degli occupanti che sono stati identificati dopo due ore di trattative. Ci sono stati anche quattro feriti. Quattro ambulanze hanno lasciato il San Giacomo subito dopo gli scontri dirette all'ospedale Santo Spirito. Si tratterebbe di quattro persone in tutto, tra pazienti e manifestanti.

Sono statai occupati l'ex reparto di medicina e breve degenza al terzo piano della struttura. Una quarantina di agenti in tenuta anti sommossa, accompagnati da dirigenti della polizia, sono riusciti a sgomberare il terzo piano e a identificare gli occupanti. All'esterno dell'ospedale un cordone composto da agenti della guardia di finanza ha impedito l'ingresso ad altri militanti di Action tra cui anche il consigliere comunale Andrea Alzetta che è stato portato fuori dai carabinieri.

Il consigliere comunale della Sinistra Arcobaleno aveva detto: "Siamo qui per restarci vogliamo essere i custodi giudiziari contro la chiusura. Qui ci sono servizi di eccellenza, macchinari ancora nuovi: non capiamo perché la regione ha tutta questa fretta di chiudere".

Durante l'occupazione è giunto sul posto l'assessore regionale al Bilancio, Luigi Nieri, che ha incontrato i manifestanti. "Ho portato qui la proposta di legge votata questa mattina dalla Giunta Marrazzo che sancisce permanentemente l'uso pubblico del San Giacomo", ha detto l'assessore che ha organizzato anche un incontro in Regione con i comitati a cui saranno presenti il presidente della Regione Piero Marrazzo.

 
 

[31-10-2008]

 
Lascia il tuo commento
 
 
 
  CORRELATE