Giornale di informazione di Roma - Lunedi 18 dicembre 2017
 
Seguici sui social:

 
 
 
 
 
Cronaca Roma
 
» Prima Pagina » Cronaca Roma
 
 

Immigrazione a Roma

300 mila solo nella capitale

Sono più di 480mila i cittadini stranieri regolarmente presenti nel Lazio alla fine del 2007: oltre 404.000 vivono nella Provincia di Roma, di cui ben 300mila nella Capitale. E' la fotografia scattata con la XVIII edizione del Dossier Statistico Immigrazione "Lungo le strade del futuro" della Caritas diocesana di Roma, Caritas Italiana e della Fondazione Migrantes.

LEGGI IL DOSSIER 2008 SU ROMA

Si tratta di un numero inferiore, seppure di poco, a quello stimato per l'anno precedente perché non sono più conteggiati quanti si fermano per meno di tre mesi ed ai quali venivano rilasciati permessi di soggiorno di breve durata.

La realtà romana si conferma per gli immigrati "un approdo attraente, seppur vissuto con aspetti problematici". Secondo l'indagine, condotta dalla Caritas in collaborazione con la Commissione d'indagine sull'esclusione sociale su un campione di oltre 900 immigrati, 9 su 10 sono arrivati direttamente nell'area romana, non passando da altre Regioni.
La metà ha acquisito il permesso di soggiorno solo dopo un provvedimento di regolarizzazione e un buon sesto è ancora in attesa di regolarizzazione.

L'80% degli immigrati presenti nell'area romana ha un livello di istruzione superiore, e anche gli occupati sfiorano l'80% dei presenti sul territorio: il 15% dei lavoratori dipendenti è occupato in nero. Emerge dall' indagine presentata oggi dalla Caritas diocesana sull' immigrazione in Italia.

Secondo l'indagine, gli immigrati "spesso lavorano presso le famiglie (44%), ma anche in diversi altri settori, dall' edilizia al turismo. Le mansioni umili sono più ricorrenti, ma aumentano anche gli inserimenti qualificati, come operai specializzati, impiegati, imprenditori, medici, interpreti.

Ciò che emerge come molto diffuse sono le esperienze imprenditoriali con 15.490 cittadini stranieri registrati alla Camera di Commercio come titolari di impresa, che incidono per il 4% sul totale delle imprese romane, con una maggiore concentrazione nei settori dell'edilizia, del commercio al dettaglio e dei servizi alla persona.

IL RAPPORTO 2007

 
 

[30-10-2008]

 
Lascia il tuo commento
 
 
 
  CORRELATE