Giornale di informazione di Roma - Mercoledi 13 dicembre 2017
 
Seguici sui social:

 
 
 
 
 
Festival del Cinema
 
» Prima Pagina » Cinema » Festival del Cinema
 
 

Pride and Glory- Il prezzo dell'onore

di Gavin O'Connor.Con Edward Norton,Colin Farrell

di Rosario Sparti

Quattro agenti della polizia di New York rimangono uccisi in un conflitto a fuoco. Sono gli uomini della narcotici di Francis Tierney Jr., figlio di Francis Tierney Senior, Capo dei Detective di Manhattan e fratello di Ray, anche lui impiegato in polizia. Le indagini condotte da Ray, riluttante ad accettare il caso in cui sono coinvolti gli agenti uccisi e il cognato Jimmy Egan, svelano molto presto che non si è trattato affatto di un sequestro di droga finito tragicamente ma di un agguato barbaro e deliberato. Ray, sospettando che uno dei familiari possa essere implicato in un gravissimo caso di corruzione, dovrà scegliere tra la lealtà che lo lega alla famiglia e la fedeltà verso le istituzioni.

Gavin O'Connor, dopo varie traversie produttive, ci regala dopo 4 anni di attesa questa pellicola che per sua sfortuna viene poco dopo il molto simile I PADRONI DELLA NOTTE dello scorso anno; questo dramma familiare deve la maggior parte dei suoi meriti alle prestazioni attoriali dell'intero cast,dove svetta con una interpretazione sfuggente Edward Norton che ci fa vivere la sofferenza interiore di questo personaggio outsider, dimesso, autunnale.

Niente di nuovo sul fronte del poliziesco metropolitano, il film però è ben diretto e realizzato; teso,avvicente, senza cadute di ritmo. Pregevole il tentativo in alcune sequenze di cercare d'andare oltre i limiti, come nella brutale scena di Colin Farrel che minaccia di aggredire un bambino con un ferro da stiro rovente o nello stile da "vouyer", da pedinamento della regia. La maggior pecca rimane nell'eccessiva presenza di clichè da genere e nella consueta dicotomia manichea tra bene e male, tipica del cinema hollywoodiano.

**1/2

[29-10-2008]

 
Lascia il tuo commento