Giornale di informazione di Roma - Sabato 16 dicembre 2017
 
Seguici sui social:

 
 
 
 
 
Il pallonaro Roma
 
» Prima Pagina » Sport Roma » Il pallonaro Roma
 
 

Udinese e arbitro: la Roma va ko

Errori arbitrali e attaccanti bianconeri stendono gli uomini di Spalletti

Cancellati in 90 minuti tutti i progressi mostrati col Chelsea. A Udine la Roma trova la terza sconfitta consecutiva in campionato, conferma una deprimente media-salvezza e spalanca, di nuovo, duemila interrogativi e incertezze su quel che sarà in questa stagione.

 

Spalletti tiene Juan e Pizarro precauzionalmente in panchina, con la conferma di Loria e Brighi. A sinistra torna Tonetto al posto di Riise. Come è accaduto spesso in questa stagione, la partenza è buona, con i giallorossi che provano a mettere in difficoltà i padroni di casa. Buona occasione per Perrotta, che gira di testa un cross di Cicinho senza impensierire Handanovic. Poi, come da copione, l’episodio avverso: al 10’ Tonetto si perde Floro Flores e lo atterra da dietro mezzo metro fuori dall’area. Saccani e il guardalinee inaugurano una serie di errori incredibili concedendo il rigore. Trasforma Di Natale. La reazione della Roma è buona: due minuti e De Rossi viene atterrato in area. Siamo al 12’, e gli errori clamorosi di Saccani, che non concede il rigore, sono già due. La trama del match vede la Roma tentare di schiacciare l’Udinese, senza però rendersi pericolosa, mentre i bianconeri ripartono soprattutto con lanci lunghi e improvvisi che mandano nel pallone la difesa giallorossa. Al quarto d’ora, Floro Flores fa impazzire Loria (disastroso) e conclude dai sedici metri: Doni non è perfetto e devia sul palo. A metà tempo, raddoppio dell’Udinese: nuovo lancio lungo, Loria si fa scavalcare, Floro Flores supera Doni in uscita scriteriata e mette dentro a porta vuota. Al 29’, Saccani riesce nella “tripletta”: Vucinic viene atterrato da Domizzi, ma l’arbitro ammonisce il montenegrino per simulazione. Nel finale, nuova occasione per l’Udinese, ancora col tandem Di Natale-Floro Flores: quest’ultimo conclude da buona posizione, ma stavolta Doni è bravo.

 

Nel secondo tempo, Pizarro rileva Loria e De Rossi va a fare il centrale difensivo. Il copione è lo stesso della prima frazione: la Roma parte con aggressività, e al 6’ va vicina al gol con un’azione insistita e un tiro di Perrotta respinto da Handanovic. Sul capovolgimento di fronte, però, Di Natale trova una nuova prateria e infila Doni per la terza volta. Il colpo è fatale. La Roma prova ad attaccare, e si rende anche pericolosa in diverse occasioni. A tratti, la sensazione è che la palla non voglia entrare. Nonostante ciò, resta l’impressione di clamorosa fragilità difensiva, con i velocissimi attaccanti dell’Udinese scatenati. Spalletti prova la carta Menez al posto di Taddei. Il gol arriva al 29’, con invenzione di Totti e Brighi che viene in contatto con Handanovic in area: resta il dubbio se il portiere prenda prima il pallone o colpisca solo l’uomo. Totti trasforma il rigore e ritrova il gol che mancava da aprile scorso. Nel finale, forcing della Roma e due azioni da segnalare. Al 36’ tiro dai 25 metri di Totti alzato sopra la traversa da Handanovic. Pochi secondi dopo, il portiere dell’Udinese è strepitoso su un tiro dal limite di Menez (poco incisivo). Nel finale, spazio per Montella (che, come sempre, poteva essere inserito prima).

 

Da un lato la gara è stata chiaramente condizionata dagli errori arbitrali, tutti (spiace dirlo) a sfavore della Roma. D’altro lato, abbiamo visto i giallorossi imbarazzanti in difesa e con un’ormai preoccupante difficoltà a trasformare le occasioni in attacco. Ormai è chiaro che gli obiettivi per questo campionato sono già ridimensionati. E’ ora di scuotersi, prima di costringersi a nuovi ridimensionamenti.

 

Simone Luciani

 

 UDINESE: Handanovic; Ferronetti (dal 28' p.t. Motta), Coda, Domizzi, Lukovic; Inler, D'Agostino, Isla; Pepe, Di Natale (dal 38' s.t. Sanchez), Floro Flores (dal 31' s.t. Quagliarella). (Belardi, Sala, Pasquale, Obodo). Allenatore Marino.

ROMA: Doni; Cicinho, Panucci, Loria (dal 1' s.t. Pizarro), Tonetto; De Rossi, Brighi; Taddei (dal 17' s.t. Menez), Perrotta, Vucinic (dal 38' s.t. Montella); Totti. (Arthur, Juan, Riise, Okaka). Allenatore: Spalletti.

ARBITRO: Saccani di Mantova

MARCATORI: Di Natale rig. al 10', Floro Flores al 22' p.t.; Di Natale al 6', Totti rig. al 29' s.t.

NOTE: Ammoniti Tonetto (R), Vucinic (R), Lukovic (U), Isla (U), Cicinho (R), Floro Flores (U), Totti (R). Recuperi pt 2', st 4'.

 
 

[26-10-2008]

 
Lascia il tuo commento
 
 
 
  CORRELATE