Giornale di informazione di Roma - Domenica 17 dicembre 2017
 
Seguici sui social:

 
 
 
 
 
Teatro Roma
 
» Prima Pagina » Cultura Roma » Teatro Roma
 
 

Due e mezzo... e sto

Enzo Salvi e Mariano D’Angelo festeggiano al Parioli il loro 18esimo anno di collaborazione

In occasione del diciottesimo anno di sodalizio artistico, Enzo Salvi e Mariano D’Angelo portano sul palcoscenico il loro nuovo spettacolo di cabaret  dal titolo “Due e mezzo..e sto”, in scena al Teatro Parioli dal 23 al 26 ottobre, per la regia di Pierluigi Di Lallo. I due comici interpretano personaggi divertenti e graffianti, che con il loro umorismo, mettono a nudo le debolezze e le contraddizioni dei nostri tempi.

A metà strada tra fumetto e realtà, tra paradosso e nonsenso, tra contrasto e prese in giro, lo spettacolo ha l’obiettivo principale di divertire strizzando l’occhio, come l’intera produzione del duo, alla parodia sociale. Per arricchire lo spettacolo utilizzano uno schermo gigante che alle loro spalle crea una scenografia particolare e sul quale vengono proiettati dei filmati che intrecciano e valorizzano la trama semplice e lineare della commedia. Enzo Salvi da alcuni anni affianca l’attività del cabaret a quella del cinema, protagonista di film dagli incassi stratosferici, plurivincitore del biglietto d’oro. Recentemente è stato protagonista del cortometraggio  di Raul Bova contro la pena di morte che è stato favorevolmente accolto per l’impegno ma anche per la qualità del prodotto e viene distribuito in tutto il mondo.

Accanto a questa produzione sui generis va segnalato il film comico in uscita (“La fidanzata di papà” con Massimo Boldi) che lo vede perno di una serie di situazioni comiche che vive da interprete indiscusso della comicità nazionale. Mariano D’Angelo, da sempre partner sul palco di Enzo, è invece un autore televisivo di trasmissioni di grande successo, avendo lavorato con i migliori nomi della tv italiana: da Antonio Ricci  a Fabrizio Frizzi, da Giovanni Benincasa a naturalmente Teo Mammucari con cui più di ogni altro divide gli sforzi e i successi. A questa produzione va affiancata la attività di scrittura per le altre forme di spettacolo che lo hanno visto collaborare nel corso degli  anni ad altri nomi illustri da Luciano Emmer a Fausto Brizzi.

[23-10-2008]

 
Lascia il tuo commento