Giornale di informazione di Roma - Martedi 12 dicembre 2017
 
Seguici sui social:

 
 
 
 
 
Cronaca Roma
 
» Prima Pagina » Cronaca Roma
 
 

Continua la protesta degli studenti

venerdì 24 giornata di mobilitazione

Il senato accademico de La Sapienza ha indetto per il 24 ottobre una giornata di mobilitazione contro la legge 133, nel corso della quale si svolgeranno assemblee in tutte le facolta' e avra' luogo il blocco delle lezioni.

All'annuncio della decisione del senato accademico gli studenti, che da oggi pomeriggio stanno manifestando sotto la sede del rettorato, hanno risposto con il grido "bufoni buffoni" e si sono riuniti in assemblee nelle loro facolta' per decidere forme autonome di protesta. La facolta' di Scienze Politiche e' gia stata occupata da circa 100 persone, mentre nelle facolta' di
Lettere e Fisica sono in corso assemblee che probabilmente daranno luogo ad altre occupazioni a partire gia' da questa sera. Professori e studenti della facoltà, per protesta, hanno già organizzato lezioni all'aperto a piazza Montecitorio.

Una delegazione di studenti ha incontrato in giornata nello studio del Rettore dell'università 'La Sapienza' di Roma il presidente della Repubblica Giorgio Napolitano per consegnargli una lettera a nome di studenti, dottorandi e precari della ricerca. Nella lettera, che criticava i tagli del governo alle università, è stato chiesto al presidente di "prendere posizione, affinchè il carattere pubblico della formazione non venga definitivamente dismesso". E con l'augurio che il presidente Napolitano "decida da che parte stare" e non abbandoni a se stessi scuola, università e ricerca pubblica".

Nel pomeriggio gli studenti della Sapienza hanno cercato si sfondare un cancello nei pressi della facoltà di Giurisprudenza per protestare contro le decisioni del Senato accademico che, ancora riunito in Rettorato, si deve pronunciare sulla richiesta di blocco della didattica.

"Sembra che la proposta più estrema avanzata dai docenti sia quella di un solo giorno di blocco, è una buffonata, occuperemo" urlano gli studenti che incalzano "Blocco subito, blocco subito".  

 
 

[21-10-2008]

 
Lascia il tuo commento
 
 
 
  CORRELATE