Giornale di informazione di Roma - Lunedi 18 dicembre 2017
 
Seguici sui social:

 
 
 
 
 
Cronaca Roma
 
» Prima Pagina » Cronaca Roma
 
 

Tenuta nuda per ore all'aeroporto di Ciampino

la denuncia di una donna somala

Amina Sheikh Said

Amina Sheikh Said, una donna somala di 51 anni, sposata con l'italiano Luigi Mancuso, cittadina italiana, è stata "umiliata, maltrattata e oltraggiata, tenuta nuda per ore all'aeroporto di Ciampino". A denunciare il fatto è l'associazione Antigone.

La donna, che tornava, a fine luglio, da un viaggio a Londra con quattro nipotini, "è stata accusata prima di rapimento di bambini, poi di traffico di clandestini, infine di essere un corriere della droga, ed è stata tenuta nuda per ore". Dopo quattro ore in cui personale dell'aeroporto ha cercato "ingiuriandola, chiamandola 'negra' di convincerla ad una ispezione corporale, la donna - prosegue Antigone - è stata portata in ambulanza al Policlinico Casilino. La perquisiscono e non si trova niente. Nessuno le rilascia alcun verbale, delle perquisizioni effettuate non rimane traccia".

"ono rimasta scioccata, non me lo aspettavo - ha poi raccontato la donna. Vivo in Italia dal 1984 ed una storia di razzismo come questa non mi era mai capitata e spero non mi capiterà più".

Amina ha annunciato di aver sporto denuncia contro ignoti. "per ingiuria, minaccia, violenza privata, perquisizione arbitraria, con l'aggravante dell'odio razziale". "Non abbiamo fatto nomi - ha continuato - ma penso che il pubblico ministero abbia tutti gli elementi per recuperare i nomi delle persone coinvolte". 

[03-10-2008]

 
Lascia il tuo commento