Giornale di informazione di Roma - Sabato 16 dicembre 2017
 
Seguici sui social:

 
 
 
 
 
Cronaca Roma
 
» Prima Pagina » Cronaca Roma
 
 

In vigore le nuove strisce blu

riattivazione graduale

L’estate è finita, la città torna a riempirsi di gente e automobili e così da domani, rientreranno in vigore le strisce blu. Nuovi provvedimenti e tempi di attuazione per la sosta a pagamento.

Le novità principali del piano, predisposto dall’assessore alla mobilità Sergio Marchi, riguardano sia i costi che, le zone in cui le prime strisce blu verranno riattivate. Il ritorno alla sosta tariffaria riguarda tutte le aree dove erano in vigore prima della sentenza del Tar sui parcometri dell’Ostiense, tranne che per un 18% e, più precisamente, per 17.647 posti che torneranno definitivamente gratuiti.

La riattivazione sarà graduale e inizierà nei municipi più congestionati, quelli come il III il IX il XVII dove a detta dei minisindaci e del corpo dei vigili urbani trovare parcheggio è diventato quasi impossibile. Toccherà poi al II, XII, XVI, e XI municipio. Ma le novità più importanti riguardano il nuovo tariffario predisposto dall’amministrazione di Alemanno. Quattro nuovi tipi di grattino si potranno trovare da domani nelle biglietterie dell’Atac e nelle rivendite autorizzate.

L’abbonamento mensile costerà 70 euro, quello giornaliero, valido per otto ore, sarà acquistabile al prezzo di quattro; mentre per la zona a traffico limitato, e quindi centro storico, Trastevere e San Lorenzo per la sosta di un’ora si dovrà pagare un euro e venti centesimi.  Entreranno, poi, in vigore i nuovi Voucher standard da un euro per tutte le altre aree che sostituiranno quelli usati attualmente. Non solo. Nel nuovo piano sarà introdotta anche la sosta breve, soprannominata “pausa caffè” che permetterà il parcheggio sulle strisce blu per un quarto d’ora al costo di 20 centesimi. Già avviata poi la realizzazione delle nuove strisce bianche, che permetteranno la sosta gratuita con disco orario per un massimo di tre ore, nei parcheggi adiacenti i grandi ospedali romani come l’Umberto I, già gratis, il nosocomio del Celio, il Fatebenefratelli, la clinica ematologia del policlinico e la zona a ridosso del cimitero del Verano. Oltre alla reintroduzione della sosta a pagamento e alle strisce bianche, con la nuova disciplina aumenteranno, poi, anche gli stalli per i mezzi a due ruote.

 
 

[30-09-2008]

 
Lascia il tuo commento
 
 
 
  CORRELATE