Giornale di informazione di Roma - Lunedi 18 dicembre 2017
 
Seguici sui social:

 
 
 
 
 
Sanita' Roma
 
» Prima Pagina » Sanita' Roma
 
 

SanitÓ del Lazio

intesa Governo - Regione

"Lo dico in romanesco visto che si parla di sanità del lazio: 'Amo svortato'". La riunione di oggi è stata decisiva - ha detto Sacconi, uscendo dal ministero assieme a Marrazzo - ha innescato un percorso di interventi strutturali sulle cause sia del disavanzo che del debito accumulato dalla Regione".

Il ministro del welfare Maurizio Sacconi è stato chiaro; l’incontro con Marrazzo è stato risolutivo. Il che significa intesa tra governo e Regione Lazio sui provvedimenti da adottare per risanare il debito di 9 miliardi e 700 milioni delle casse sanitarie regionali.

Nessuna bocciatura dunque per il presidente della Regione, che è anche commissario straordinario alla sanità, ma solo un rafforzamento; sara’ infatti nominato un vice commissario che affianchera’ marrazzo, di un manager sanitario deciso dal governo.

L’incontro di oggi è stato risolutivo anche per sbloccare i 5 miliardi di euro che il governo deve alla regione. Fondi necessari perche’ le casse sanitarie indebitate possano respirare.

Partiranno già da questa settimana. - ha detto Piero Marrazzo- i fondi saranno trasferiti con "gradualità", è una partita che chiuderemo entro il 2008 per buona parte".

Intanto sui tagli nel sistema sanitario regionale arriva l’allarme da parte confindustria; la chiusura delle cliniche, la riduzione dei posti letto per rientrare del debito, puo’ determinare nel lazio una perdita di 3.500, 4.000 posti di lavoro.

[30-09-2008]

 
Lascia il tuo commento