Giornale di informazione di Roma - Lunedi 18 dicembre 2017
 
Seguici sui social:

 
 
 
 
 
Cinema
 
» Prima Pagina » Cinema
 
 

Pranzo di Ferragosto

di Gianni Di Gregorio. Con Gianni Di Gregorio, Valeria de Franciscis, Marina Cacciotti

di Svevo Moltrasio

Gianni vive in una casa nel centro di Roma con l’anziana madre, durante l’estate si ritrova a dover tenere altre tre vecchiette per qualche giorno. Strozzato dai debiti cerca di sopportare la situazione non senza problemi..

Passato nella sezione Settimana della Critica all’ultimo Festival di Venezia, dove ha anche ottenuto un riconoscimento, PRANZO DI FERRAGOSTO rappresenta l’esordio dietro la macchina da presa, ma anche davanti, per Gianni Di Gregorio. Collaboratore di Matteo Garrone, che qui produce, Di Gregorio esordisce ormai sessantenne con un film dal basso budget che sta riscuotendo un sorprendente successo al botteghino.

La storia di questo scapolo mammone, che si ritrova nel mezzo dell’estate a dover fare da balia ad altre tre vecchiette oltre alla madre, è raccontata dal regista e interprete con un piglio decisamente semplice, cercando di lavorare sulla spontaneità delle interpretazioni e dell’ambientazione. Quasi tutta in interni, la scena si affaccia raramente su di una Roma soleggiata e deserta già vista altre volte sul grande schermo. Il centro dell’azione è però l’abitazione modesta del protagonista, spiata in ogni angolo con la camera a mano.

L’ironia è spesso sottile e gustosa, e gli attori sono tutti ben diretti, ma le qualità del film rischiano di fermarsi a questo: un piccolo lavoro realizzato con poche ma consapevoli idee, e con pochissimi soldi. Il risultato è piacevole ma, come spesso accade, l’esaltazione che ha riscosso in molti dalla presentazione a Venezia rischia di ingigantirne il valore e inevitabilmente di indurre ad un’inutile sopravvalutazione. Comunque un esempio intelligente di cinema, e merita applausi anche la performance recitativa dello stesso regista.

 


Secondo te quanti euro merita??
 
 
 

[28-09-2008]

 
Lascia il tuo commento
 
 
 
  CORRELATE