Giornale di informazione di Roma - Mercoledi 13 dicembre 2017
 
Seguici sui social:

 
 
 
 
 
Teatro Roma
 
» Prima Pagina » Cultura Roma » Teatro Roma
 
 

La stagione all'Ambra Jovinelli

da Sabina Guzzanti a Marco Travaglio

di Nicola Navazio

Il nuovo spettacolo di Sabina Guzzanti. Marco Travaglio con il suo monologo sul malcostume italiano “Promemoria”. Strani e imprevedibili connubi come quello di Vincenzo Cerami con l'attrice napoletana Rosalia Porcaro, e quello di Francesca Reggiani con il mago Casanova. E poi, tanto teatro civile con “Gomorra” di Roberto Saviano e “Col ferro e fuoco”, dedicato alla tragedia della Thyssen, ma anche la musica con Luis Bacalov ed Elio. E’ ricco il calendario della nuova stagione dell'Ambra Jovinelli, il teatro romano che compie 100 anni e che l'anno scorso ha avuto 70 mila presenze. “Un programma che risponde al desiderio di raccontare la realtà che ci circonda attraverso vari linguaggi, anche con ironia", ha spiegato in una affollatissima conferenza stampa il direttore artistico Serena Dandini, la quale ha anche sottolineato l'impegno del produttore Valerio Terenzio, battutosi affinché l'Ambra non chiudesse, dei rappresentanti della Regione, Provincia e Comune di Roma che hanno creduto nel valore della storica struttura di via Guglielmo Pepe, e di tutti gli attori che dal 3 ottobre al 19 aprile saliranno sullo celebre palco. "Il pubblico ci ha premiati – ha concluso la Dandini -. Il pubblico è il nostro unico editore".

Si parte con “Concha Bonita” (3-26 ottobre) di Alfredo Airas e René de Ceccatty, nella versione italiana di Vincenzo Cerami e Nicola Piovani, che cura anche le musiche. "Viviamo in un Paese dove la cultura teatrale è da sempre considerata secondaria – ha affermato il premio Oscar - Non esiste una grande cultura nazionale senza una grande cultura teatrale. Tutte le volte che si chiude un teatro è un momento di lutto, se invece un luogo viene destinato a diventare un teatro si fa un atto di civiltà".

Parlando di Sabina Guzzanti, che arriverà all'Ambra con il nuovo spettacolo “Paletti”, la Dandini ha dichiarato che “Sabina ormai è una 'ragazza da Palasport', ma ci ha fatto un bel regalo di venendo qui con un nuovo spettacolo".

Rosalia Porcaro è presente dal 9 al 21 dicembre in veste di protagonista nonché di regista con la commedia a cinque voci scritta con Vincenzo Cerami “Ma dove vai”. Altra strana coppia, quella formata da Francesca Reggiani e il mago Casanova, protagonisti di “Questioni di prestigio” (dal 23 dicembre all’11 gennaio), un inedito mix di recitazione e magia. Molti degli spettacoli in programma sono prodotti dall'Ambra Jovinelli, come “I sogni dei padri ricadono sui figli” (dal 28 ottobre al 2 novembre), con proiezioni, istallazioni, musica, dibattiti e mostre, da un'idea di Nicola Fano. Così come “Mi Buenos Aires querido” con Luis Bacalov (24 febbraio-1 marzo) e “Scroscio”, di e con Eleonora Danco (dal 17 al 22 febbraio). Anche “Elio e' ... Frankenstein” con Elio delle Storie Tese è coprodotto dal teatro romano, in programma dall’11 all’23 novembre.

"Abbiamo avuto grandi difficoltà, che però abbiamo recuperato con i nervi saldi, abbattendo i costi del 20%, per continuare la nostra battaglia", ha sottolineato il produttore Terenzio, annunciando che quest'anno "per la prima volta c'é uno sponsor privato, l'Assitalia, che ci sosterrà con rispetto e affetto".

[26-09-2008]

 
Lascia il tuo commento