Giornale di informazione di Roma - Lunedi 11 dicembre 2017
 
Seguici sui social:

 
 
 
 
 
Cronaca Roma
 
» Prima Pagina » Cronaca Roma
 
 

Consultorio della Magliana

picchetto donne salva dallo sfratto

Il consultorio di Magliana non verrà sfrattato e continuerà le sue normali attività fino ai primi mesi del 2009, quando saranno terminati i lavori del Poliambulatorio di via Vaiano.

La notizia giunge al termine del picchetto antisfratto, indetto per stamattina davanti la sede di via della Magliana, dall'assemblea delle donne del consultori e dal centro sociale Macchia Rossa. Dopo qualche minuto di agitazione, erano circa una ventina le manifestanti, la rassicurazione e' arrivata per bocca della direttrice sanitaria del municipio XV, Milena Cuccu. "Stiamo terminando i lavori in via Vaiano - afferma Cucco - ed a breve saremo in grado di aprire la sede del Poliambulatorio". Lo sfratto per "morosità", come sostengono le manifestanti, previsto per oggi con l'arrivo dell'ufficiale giudiziario, e' stato dunque bloccato.

"Siamo in regola con i pagamenti - prosegue Cuccu - non potete dire che la Asl non ha saldato. Se c'e' un'ingiunzione in corso la causa e' la fine del contratto di locazione. Ma comunque abbiamo garanzie che non chiuderemo il consultorio di Magliana, fino al trasferimento presso la struttura di via Vaiano". Tra le operatrici e le manifestanti, resta però diffidenza. "I lavori del nuovo Poliambulatorio - afferma Francesca, di Macchia Rossa - sono fermi da tempo e il fax che certifica l'avvenuto pagamento è arrivato solo ieri sera. Evidentemente hanno avuto paura che venisse infangato il nome della Asl RmD". Ad accompagnare il picchetto, striscioni con scritto : "Il consultorio è nostro, non si tocca".

Il consultorio di via della Magliana serve una vasta area del XV municipio: Magliana, Portuense e Marconi ed ha un'utenza annua di 3.500 tra adulti, adolescenti e bambini, sia italiani che stranieri. Fornisce gratuitamente oltre 20.000
prestazioni all'anno in servizi di tutela della salute delle donne e di educazione alla genitorialità. Offre, sempre gratuitamente, servizio di pediatria e promuove campagne di prevenzione e vaccinazione dei tumori al collo dell'utero.

 
 

[24-09-2008]

 
Lascia il tuo commento
 
 
 
  CORRELATE