Giornale di informazione di Roma - Venerdi 15 dicembre 2017
 
Seguici sui social:

 
 
 
 
 
Cronaca Roma
 
» Prima Pagina » Cronaca Roma
 
 

Incendio in un residence al Laurentino, 13 feriti

una donna di 65 anni gravemente ustionata

Un incendio è divampato al penultimo dei 6 piani di un residence in via Beniamino Segre, zona Laurentina. Sul posto sono intervenuti i vigili del fuoco con 6 mezzi, la polizia e i sanitari del 118 con 3 ambulanze. 

Sono tredici le persone che sono rimaste ferite, di queste, gli unici due codici rossi sono la donna di 65 anni e il bambino residenti nell'abitazione da dove sono partite le fiamme, entrambi hanno riportato ferite da ustione. La donna si chiama Evelina Novelli. L'anziana ha riportato ustioni su gran parte del corpo ed è ricoverata al Sant'Eugenio in gravi condizioni. Ricoverata al Sant'Eugenio anche una donna pakistana, Fahkras Yonas, le cui condizioni non desterebbero preoccupazioni. Tra i feriti c'e' un codice giallo e dieci codici bianchi, prevalentemente intossicati.

Tutte le persone rimaste ferite o intossicate sono state trasportate all'ospedale San Eugenio, eccetto il bambino residente nell'abitazione dove è esploso l'incendio, che è stato ricoverato al San Camillo.

"Meno male che sono intervenuti subito i Vigili del Fuoco che hanno infranto il vetro della porta delle scale di emergenza. -racconta una delle inquiline del residence "Maria Teresa". La porta infatti era chiusa da un lucchetto che impediva di aprirla".

"Io vivo da sola, mi sono spaventata perché la mia stanza ha iniziato a riempirsi di fumo -racconta un'inquilina- e sono corsa subito verso le scale. Meno male che i pompieri hanno rotto subito i vetri perché non si respirava".

Personale del Dipartimento V del Comune di Roma, ufficio immigrazione, sta lavorando per assicurare l'assistenza agli inquilini del residence "Madre Teresa" rimasti sfollati a causa del rogo. Sono state distribuite coperte per ripararsi dal freddo alle persone rimaste in strada.

La Parrocchia ha reso disponibile i suoi locale fino alla mezzanotte per ospitare i residenti fino al completamento dei lavori di ripristino delle stanze dell'edificio.

"In tutto sono dieci i nuclei abitativi dichiarati inagibili dai vigili del fuoco in seguito all'incendio. Quattro famiglie saranno sistemate all'interno dello stesso residence in appartamenti che erano liberi. -ha spiegato il presidente del XII Municipio Pasquale Calzetta, altre 6 andranno in un residence del Comune a Tor Tre Teste". 

[20-09-2008]

 
Lascia il tuo commento