Giornale di informazione di Roma - Giovedi 14 dicembre 2017
 
Seguici sui social:

 
 
 
 
 
Cronaca Roma
 
» Prima Pagina » Cronaca Roma
 
 

Multe per clienti e prostitute

l'ordinanza del sindaco Alemanno

Il sindaco Gianni Alemanno ha varato oggi un'ordinanza contro "i clienti e chi adesca al fine di prostituirsi". Il provvedimento è stato preso, dopo la presentazione del Disegno di Legge Carfagna, anche per "rispondere all'urgente necessità di contrastare la prostituzione a Roma".

Una pena pecuniaria di duecento euro sarà elevata tanto ai clienti quanto alle prostitute sorprese in strada dalle forze dell'ordine. Alemanno ha annunciato che prossimamente sarà presentata una modifica al regolamento comunale grazie alla quale la sanzione sarà elevata fino a cinquecento euro. Il provvedimento sarà valido fino al 30 gennaio del prossimo anno.

"Si deve iniziare a combattere in maniera efficace la prostituzione in strada - ha detto il sindaco Alemanno - anche prima dell'approvazione della legge messa in discussione dal Parlamento. Dalle nostre strade arriva un messaggio assolutamente negativo: vedere persone, uomini o donne, che vengono sfruttati o che vendono il proprio corpo nella logica del mercato, è un segnale negativo non soltanto per la pubblica decenza ma anche dal punto di vista culturale.

"Concepiamo la prostituzione - ha aggiunto - come una piaga sociale che ha come oggetto lo sfruttamento di esseri umani e la commercializzazione del corpo umano. Siamo d'accordo col disegno di legge presentato dal governo per introdurre il reato di prostituzione nei luoghi pubblici. Precederemo questo disegno di legge con un'ordinanza che entra in vigore da oggi e fino al 30 gennaio 2009 perchè prevediamo che entro quella data il disegno sia approvato. Se non dovesse essere approvato l'ordinanza sarà prorogata".
 
 

[16-09-2008]

 
Lascia il tuo commento
 
 
 
  CORRELATE