Giornale di informazione di Roma - Mercoledi 13 dicembre 2017
 
Seguici sui social:

 
 
 
 
 
Cinema
 
» Prima Pagina » Cinema
 
 

X-Files - Voglio Crederci

di Chris Carter. Con David Duchovny, Gillian Anderson

di Rosario Sparti

Nel bel mezzo della notte un'impiegata dell'FBI viene rapita a casa sua. Guidati da un ex prete pedofilo dalle strane visioni, gli agenti Whitney e Drummy indagano. Ma le loro ricerche si rivelano ben presto vane, gli indizi sono pochi e il tempo stringe. L'agenzia governativa decide così di far ricorso, ancora una volta, agli agenti Mulder e Scully, che smessi i panni degli agenti si sono ritirati in solitudine, l’uno in una casa sperduta in preda alle sue ossessioni mentre l’altra impegnata come ricercatrice in un ospedale cattolico.

Chris Carter ritorna sul luogo del delitto, a distanza di sei anni dall’ultimo episodio tv e di dieci anni dal primo progetto cinematografico, ma stavolta decide di mettere da parte gli effetti speciali, l’epica da blockbuster e decide di prendere la strada della “super puntata” televisiva. Il film appare infatti come una puntatona televisiva della serie, a cui però vengono strappati numerosi riferimenti cardine come gli alieni, grandi assenti della pellicola.

Il regista e ideatore della serie si concentra sugli eventi terrestri, legando misticismo a soprannaturale, soffermandosi sulle beghe commesse dagli umani come a ricordare che l’inferno è in terra. Quello che difetta è soprattutto la stesura e tenuta della storia, la costruzione e risoluzione del “caso” è approssimativa così come sfruttati male i climax di tensione che talvolta deviano verso il comico involontario.

Restano gli splendidi paesaggi innevati del Canada e i personaggi di Murder e Scully, che come chiusi in una bolla di sapone ritornano davanti agli spettatori con una intesa perfetta e intatti nelle loro psicologie. Carter, attraverso i suoi personaggi, cerca di mettere in evidenza i lati oscuri, i dubbi dell’animo nella ricerca di verità e per questo ci spinge verso la ricerca dell’insolito che non è mai impossibile. Vorremo crederci alla storia di Carter che ritorna in sella del suo miglior destriero per dare nuovi stimoli alla “generazione X-Files” ma proprio non ci riusciamo.

*1/2

 

[13-09-2008]

 
Lascia il tuo commento