Giornale di informazione di Roma - Venerdi 15 dicembre 2017
 
Seguici sui social:

 
 
 
 
 
Cronaca Roma
 
» Prima Pagina » Cronaca Roma
 
 

Battaglia contro il parcheggio al Pincio

appelli per salvare l'area archeologica

"Alemanno ha i poteri per fermare questa mostruosità e allora lo faccia". Carlo Ripa di Meana parla ai giornalisti presenti alla Casina dell’orologio, a due passi dal cantiere del parcheggio del Pincio, e si rivolge al sindaco che ha incontrato ieri pomeriggio in Campidoglio perché da una persona preparata e sensibile – ribadisce – ci aspettiamo ancora un dietrofront sull’opera ereditata dalla precedetne giunta. Insieme al leader di Italia Nostra, politici di destra e di sinistra, comitati cittadini e natuiralmente la moglie Marina Ripa di Meana che indossa cartelli con appelli anche al papa, in quanto vescovo di Roma.

Il parcheggio a villa Borghese c'è già e allora venga ampliato, lasciando stare i 700 nuovi posti auto che andrebbero a distruggere un tesoro dell’umanità, rappresentando più una speculazione che un servizio alla città. Dalle pagine di Repubblica il sindaco Alemanno, lancia la proposta di spostare il cantiere, indietreggiando i lavori di cinque metri per salvare l’area archeologica emersa dal sottosuolo. Una correzxione pero’ che non cambia le carte in tavola seocndo i fautori della protesta al grido di "Viva Valadier".
 
TAG: pincio
 

[02-09-2008]

 
Lascia il tuo commento
 
 
 
  CORRELATE