Giornale di informazione di Roma - Giovedi 14 dicembre 2017
 
Seguici sui social:

 
 
 
 
 
Il pallonaro Roma
 
» Prima Pagina » Sport Roma » Il pallonaro Roma
 
 

Una Roma dai due volti all'esordio

I giallorossi impattano 1 a 1 contro un buon Napoli

Prima dell'esordio stagionale in campionato, applauso caloroso e commosso di tutto lo stadio Olimpico mentre sugli schermi passano le immagini del presidente Franco Sensi, scomparso da poco.

Spalletti manda in campo la squadra annunciata con Julio Baptista sulla sinistra e Aquilani dietro a Vucinic. Cicinho e Cassetti giostrano sulla fascia destra, scambiandosi più volte il ruolo di esterno offensivo. Reja dal canto suo propone l'unidici titolare, con Lavezzi a sostegno di Denis e con Vitale e Maggio a spingere sulle fasce. La gara stenta a decollare e il primo sussulto arriva solamente al 14': cross di Cicinho dall'out destro per la testa di Julio Baptista, ma il brasiliano ben appostato sul secondo palo, viene anticipato all'ultimo secondo da Cannavaro. Un minuto dopo Pizzarro pesca Aquilani in area, il quale in scivolata non aggancia.

Cambio di fronte e su palla di Vitale in area, Mexes, in anticipo su Denis rischia l'autogol, ma Doni è bravissimo a deviare in corner. Quando mancano un paio di minuti alla mezz'ora la Roma passa: De Rossi con un bellissimo pallonetto taglia fuori tutta la difesa partenopea e libera Aquilani, che stoppa di petto e batte Iezzo in uscita. Nel finale Aquilani si trasforma in assist man servendo Vucinic a tu per tu con il portiere napoletano, ma l'attaccante montenegrino colpisce debolmente di piatto e Iezzo devia. Nel recupero è ancora Aquilani a rendersi pericoloso con un tiro in piena area di rigore, ma la sua conclusione viene neutralizzata dal numero uno azzurro.
Ripresa di marca partenopea: dopo due minuti Gargano mette i birividi ai tifosi giallorossi con una punizione che lambisce l'incrocio dei pali. Prima Denis e poi Lavezzi sfiorano il pareggio, ma il pallone in entrambi i casi termina per questione di centimetri poco fuori. All'8' Santacroce lascia in dieci la squadra di Reja per il secondo cartellino giallo.
Ci si attende la reazione della Roma ed invece il forcing offensivo azzurro viene meritatamente concretizzato da Hamsik che batte Doni sugli sviluppi di un corner. I ragazzi di Spalletti, in maniera poco lucida, provano a riprendere in mano le redini del gioco. Cicinho da buona posizione si vede respinta la conclusione da Contini, ancora Aquilani su cross da destra di De Rossi manda alle stelle da due passi. Il Napoli, nonostante l'inferiorità numerica, però, non sta a guardare e poco dopo la mezzora Lavezzi si invola tutto solo verso Doni, che è fenomenale a rimanere in piedi fino all'ultimo secondo e a sradicare il pallone dai piedi dell'attaccante argentino. Spalletti vuole i tre punti  e manda in campo Okaka e Menez. Proprio i due giovani attaccanti sprecano nel finale due ghiottissime occasioni: Okaka di testa, lasciato completamente libero, schiaccia a terra la sfera e Iezzo non ha problemi ad afferrarla. Quindi Menez approfitta benissimo di una disattenzione della retroguardia partenopea, ma a porta vuota manda fuori.
A fine gara Mexes analizza una prestazione tutto sommato opaca dei giallorossi: "Ancora non siamo in piena forma, mentre il Napoli, visto che ha partecipato all'Intertoto, era più in palla di noi. Soprattutto nella ripresa, nonostante giocassimo con un uomo in più, non siamo riusciti ad aggredirli. Alla fine il punto va bene visto che questa partita potevamo anche perderla".

Roma-Napoli 1-1
Roma (4-2-3-1): Doni; Cicinho (19'st Menez), Mexes, Juan, Riise (27'st Tonetto); De Rossi, Pizarro;
Cassetti, Aquilani, Baptista (36'st Okaka); Vucinic. All. Spalletti.
Napoli (3-5-2) Iezzo; Santacroce, Cannavaro,
Contini; Maggio, Blasi,Gargano, Hamsik (31'st Pazienza), Vitale (22'st Rinaudo); Lavezzi, Denis (39'st Zalayeta) . All. Reja
Arbritro: Rizzoli
Marcatori: 29'pt Aquilani, 10'st Hamsik
Ammoniti: Vitale, Aquilani, De Rossi. All'8'st Santacroce espulso per doppia ammonizione

Francesco Lanna

[31-08-2008]

 
Lascia il tuo commento