Giornale di informazione di Roma - Sabato 16 dicembre 2017
 
Seguici sui social:

 
 
 
 
 
Cronaca Roma
 
» Prima Pagina » Cronaca Roma
 
 

Operazione contro la prostituzione, 6 arresti

sgominata organizzazione romena

Sei arresti, due ancora latitanti. E’ il risultato dell’operazione della squadra mobile in collaborazione con la polizia romena che ha sgominato una delle più agguerrite organizzazioni criminali dedite allo sfruttamento della prostituzione. L’indagine della polizia è partita un anno fa dopo un regolamento di conti a Ponte Mammolo, gli sfruttatori finiti in carcere sono tutti romeni e gestivano circa 100 prostitute tra l’Eur, la Casilina, l’Ardeatina e via Palmiro Togliatti; la banda si divideva il territorio, le ragazze, che potevano guadagnare fino a 500 euro a notte, erano chiamate in gergo “bagagli” e venivano spesso minacciate, per evitare denunce garantivano loro il 50% dei guadagni delle prestazioni sessuali

A capo della banda un romeno di 34 anni, soprannominato "gloaba", l’organizzazione taglieggiava e gestiva il territorio imponendo anche tariffe alle altre bande e alle prostitute che non erano direttamente sotto il loro controllo.

Nel corso dell’operazione è stata sequestrata una carabina e una pistola di piccolo calibro, per arrivare ad incastrare gli sfruttatori sono stati necessari pedinamenti ed intercettazioni telefoniche. E’ stato infine fondamentale il contributo della polizia romena che con i colleghi italiani hanno lavorato, su richiesta del Ministero dell’Interno, direttamente nella sede della squadra mobile romana.

Il dirigente della polizia rumena Marian Mandroc ha spiegato il ruolo svolto affianco alla polizia italiana, un ruolo fondamentale nell'arresto dei 6 romeni, soprattutto per le traduzioni e l'interpretazioni del dialetto romeno.

[28-08-2008]

 
Lascia il tuo commento