Giornale di informazione di Roma - Mercoledi 13 dicembre 2017
 
Seguici sui social:

 
 
 
 
 
Cronaca Roma
 
» Prima Pagina » Cronaca Roma
 
 

Soldati nelle strade di Roma

firmato il Patto per Roma sicura

Saranno oltre mille gli uomini dell’esercito che dal 4 agosto verranno impiegati nella nostra città soprattutto per presidiare obiettivi sensibili al di fuori del centro storico.

E’ solo uno dei punti del patto per roma sicura firmato in prefettura tra il ministro dell’interno Maroni, il prefetto Carlo Mosca, il presidente della regione Lazio Marrazzo, il presidente della provincia Zingaretti e il sindaco di Roma Gianni Alemanno.

Roma sarà la città più presidiata del territorio nazionale, il comitato per l’ordine e la sicurezza ha infatti deciso di destinare il maggior numero di militari alla nostra citta’, anche per dare una risposta agli abitanti e al loro bisogno di sicurezza.

L’impiego dei militari, soprattutto per il controllo degli obbiettivi sensibili, consentira’ di rimpiegare 2.000 unita’ tra poliziotti e carabinieri che potranno così occuparsi del controllo nelle stazioni piu’ isolate o nelle zone urbane piu’ degradate. Il sindaco alemanno si e’ impegnato a realizzare la sala sistema roma con un numero verde sos degrado e sicurezza che comunicherà con le sale operative delle forze dell’ordine. Il costo complessivo degli itnerventi è di ventiquattro milioni di euro, verrà redatta anche una mappa di rischio con i posti piu’ “insicuri” in citta’, mentre il comitato provinciale per l'ordine e la sicurezza, presieduto dal prefetto di roma mosca, ogni sei mesi dovrà riferire al ministro dell'interno i risultati del lavoro svolto.

[30-07-2008]

 
Lascia il tuo commento