Giornale di informazione di Roma - Venerdi 15 dicembre 2017
 
Seguici sui social:

 
 
 
 
 
Cinema
 
» Prima Pagina » Cinema
 
 

Il Cavaliere Oscuro

di Christopher Nolan. Con Christian Bale, Heath Ledger, Aaron Eckhart

di Svevo Moltrasio

A Gotham City la mafia è combattuta dal poliziotto Gordon, dal Procuratore Dent e da Batman. La battaglia si fa ancora più dura quando un buffo personaggio, che si fa chiamare Joker, crea scompiglio tra le fazioni. In città si diffonderà il terrore e Batman se la vedrà brutta.

A tre anni da BATMAN BEGINS, l’inglese Christopher Nolan, dopo il magnifico THE PRESTIGE, dirige una nuova puntata dell’uomo pipistrello. Se Maggie Gyllenhaal sostituisce Katie Holmes, il resto del cast rispetto al precedente capitolo è confermato, con diversi nuovi innesti come il compianto Heath Ledger. Il film al debutto in patria ha stracciato tutti i record di incasso con un primo weekend da oltre 158 milioni di dollari. L’avventura prosegue sulla strada iniziata dall’eccellente BATMAN BEGINS, con un supereroe tormentato e una messa in scena estremamente realistica e drammatica che avvicina ancora più il mondo fumettistico a quello quotidiano.

Nolan continua saggiamente a tenersi lontano da artificiosi effetti digitali, concentrandosi sulla narrazione e i contrasti tra i diversi personaggi. In due ore e mezza il film abbonda di colpi di scena, inseguimenti ed esplosioni, ma anche di dialoghi complessi e riflessioni cupe sulla violenza e la società. Il regista aspira al grande spettacolo ricco però anche di qualità, come nella classica tradizione americana, e si avvicina a diversi generi quali il gangster movie, il poliziesco e il thriller. Solo una regia equilibrata come quella di Nolan può permettersi di maneggiare una tale abbondanza di personaggi e situazioni, senza dare mai la sensazione di superficialità.

Certo c’è troppo materiale per un film solo e la visione è snervante, senza un attimo di tregua c’è il rischio di perdere qualche passaggio, dovuto anche ad un certo abuso del montaggio alternato, peculiarità stilistica di Nolan che il più delle volte gli permette però di confezionare scene magnifiche. Come magnifico è tutto il lavoro tecnico, dal makeup, alla fotografia, fino ad un elaboratissimo accompagnamento sonoro. Heath Ledger lascia un’interpretazione notevole, degno testamento di uno dei giovani attori più dotati, e il suo Joker, mina vagante dell’avventura, con un crescendo di caos che invade tutto e tutti, è la carta vincente del film.

 



votanti: 3
Secondo te quanti euro merita??
 
 
 

[29-07-2008]

 
Lascia il tuo commento
 
 
 
  CORRELATE