Giornale di informazione di Roma - Lunedi 18 dicembre 2017
 
Seguici sui social:

 
 
 
 
 
Cronaca Roma
 
» Prima Pagina » Cronaca Roma
 
 

Picchia la figlia a piazza Venezia

arrestato francese di 37 anni

Una violenza inaudita. Prima contro la figlioletta di 4 anni, poi contro se stesso, tra l'orrore dei passanti. È stato arrestato con l'accusa di lesioni gravissime Julian Monnet, un turista francese di 37 anni, originario di Parigi, sofferente di problemi psichici. La bambina, operata al cranio, è gravissima. "Ora è in una condizione stabile, ma molto critica", ha dichiarato domenica pomeriggio Daniela Perrotta, del reparto rianimazione dell’ospedale Bambin Gesù, dove la piccola è ricoverata.

L'uomo, intorno alle 23 di sabato sera, era stato notato da alcuni cittadini canadesi mentre in via del Corso, all'altezza dell'imbocco con piazza Venezia, visibilmente alterato stava maltrattando la figlia. I turisti canadesi hanno quindi avvertito una vigilessa e, insieme, hanno cominciato a seguirlo. L'uomo stava male, tanto che all'altezza di Palazzo Venezia ha anche vomitato.

Giunto a pochi metri dall'Altare della Patria, Monnet ha continuato a maltrattare la figlia. A questo punto è intervenuta la vigilessa, che ha chiesto i documenti all'uomo. Per tutta risposta il padre ha sbattuto, tenendola per i capelli, la testa della piccola contro il marmo, per tre volte, con estrema violenza. La vigilessa gli si è gettata addosso per fermarlo, mentre alcuni turisti di varie nazionalità gli strappavano dalle mani la bambina. All'arrivo dei carabinieri l'uomo, in evidente stato di alterazione, per alcuni istanti è riuscito a divincolarsi e ha cominciato a dare testate al pavimento, procurandosi ferite profonde. Al momento dell'arresto era "in un bagno di sangue", come hanno riferito i carabinieri. Dopo una medicazione al Fatebenefratelli, Monnet è stato trasferito nel carcere di Regina Coeli. Accusato inizialmente di lesioni gravissime, molto probabilmente dovrà invece rispondere di tentato omicidio, sempre nella migliore delle ipotesi, ovvero che la piccola riesca a sopravvivere.

 
 

[20-07-2008]

 
Lascia il tuo commento
 
 
 
  CORRELATE