Giornale di informazione di Roma - Lunedi 11 dicembre 2017
 
Seguici sui social:

 
 
 
 
 
Cultura Roma
 
» Prima Pagina » Cultura Roma
 
 

Alemanno: ''niente notte bianca''

ma alcuni municipi insorgono

Il sindaco Alemanno ha deciso: niente notte bianca, non ci sono abbastanza soldi. E i presidenti dei municipi di centro-sinistra si sono organizzati. Tante Notti Bianche nella stessa notte: ognuno organizza e sponsorizza la propria.
L’iniziativa è partita da Sandro Medici, presidente del X municipio, che proprio non voleva rinunciare all’evento. “La scelta non è solo un segnale politico” spiega Medici “Ma anche un non dover rinunciare a un appuntamento di carattere internazionale che arricchisce il profilo e le tasche della Capitale”. Dietro di lui si sono subito accodati i mini-sindaci di San Lorenzo, Garbatella, Pigneto, Prati, Tiburtina e Cinecittà.

Notte Bianca dal basso, ma non squattrinata: la caccia agli sponsor è già partita. Ma non solo: diversi cantautori, registi e attori hanno dato la loro disponibilità a esibirsi gratuitamente. In più tantissimi negozi resteranno aperti fino a tardi intorno alle dieci piazze individuate per gli spettacoli.

Nel quartiere Tiburtina resteranno aperti campi da tennis, piscine e punti relax; San Lorenzo sarà gremita di eventi in tutte le piazze; cultura e solidarietà per il quartiere Prati, che sotto il motto “Se non abbiamo i soldi, usiamo la testa” ha già arruolato i gruppi scout laici e cattolici tra Castel Sant’Angelo, Borgo e Piazza Cavour. Il Pigneto sarà illuminato per Anna Magnani, dove verranno proiettati alcuni dei suoi film con ingresso gratuito nei cinema. Festival teatrale “Bella Ciao” alle Officine Marconi, a Cinecittà; concerti jazz e rock nell’isola pedonale dell’Appio Claudio e al Parco degli Acquedotti.
Ce n’è per tutti. Appuntamento al 13 settembre, perché la notte bianca si farà e, assicurano gli organizzatori, non avrà nulla da invidiare alle scorse edizioni.

 
 

[15-07-2008]

 
Lascia il tuo commento
 
 
 
  CORRELATE