Giornale di informazione di Roma - Martedi 12 dicembre 2017
 
Seguici sui social:

 
 
 
 
 
Cronaca Roma
 
» Prima Pagina » Cronaca Roma
 
 

Veltroni sul debito di Roma

''il deficit non esiste, solo una bufala''

Arriva puntuale la risposta di Veltroni alle polmiche e le accuse sul debito del Comune di Roma che sarebbe, secondo Alemanno, imputabile all'amministrazione precedente di centrosinistra.

"Il "buco" di Roma non esiste, è una bufala mediatica, una speculazione politica. -ha detto Veltroni- Adesso vi dimostro cifra per cifra come il debito di Roma sia cresciuto meno di altre città, e sia inferiore, tanto per fare une sempio, a quello di Milano". Così l'ex sindaco della città Walter Veltroni difende il suo operato.

"Tanto per fare un confronto: a Roma il debito è cresciuto dal 2001 al 2007 del 14,4%, a Milano del 18,2%. Il debito per abitante a Roma è di 2540 euro, a Milano 2840".

"Se avevano bisogno di soldi, i nuovi ammistratori non avevano bisogno di fare tutto questo can can. Hanno contribuito anche loro ad infangare l'immagine di Roma. Da settimane - aggiunge Veltroni - la capitale sta sui giornali senza che l'amministrazione reagisca anzi, l'amministrazione è buona parte di questa campagna".

Il leader del Pd è poi è entrato nel merito. "Lo Stato non ha trasferito alla Regione Lazio i soldi che questa doveva girare al Comune di Roma, 257 milioni di euro. Ma solo perché la Regione ha un debito gigantesco di 10 miliardi, prodotto negli anni da un'amministrazione di centrodestra".

"Aggiungete un mancato gettito Ici sulla prima casa che toglierà al comune 200 milioni nella rata di giugno e altri 200 a dicembre. Decisione non certo presa da noi".

Veltroni ha poi ricordato tutte le grandi opere avviate o completate. "E' sbagliato conteggiare nel debito pubblico i finanziamenti attivati per realizzare gli investimenti, in particolare le metropolitane: si parla di 1,277 miliardi di euro".

DEBITO DI ROMA, CHI HA RAGIONE? VOTA

 
 

[24-06-2008]

 
Lascia il tuo commento
 
 
 
  CORRELATE