Giornale di informazione di Roma - Mercoledi 13 dicembre 2017
 
Seguici sui social:

 
 
 
 
 
Musica
 
» Prima Pagina » Cultura Roma » Musica
 
 

Villa Medici Jazz

la musica di Roberto Gatto ed Enrico Pieranunzi

di Nicola Navazio

Anche quest’anno il grande jazz è di scena all’Accademia di Francia con due concerti eccezionali. Lunedì 23 giugno, Roberto Gatto, batterista e compositore si esibirà con il suo quartetto formato da giovani, ma già affermati musicisti, e con un ospite speciale, il pluripremiato trombonista Gianluca Petrella.

Martedì 24 giugno
, invece, Enrico Pieranunzi propone “FelliniJazz”, progetto in cui il pianista e compositore rivisita in versione jazz le colonne sonore dei film del maestro romagnolo che hanno segnato la storia della cinematografia internazionale.

Due giorni di jazz, due progetti distinti con due straordinari compositori romani, tra i protagonisti indiscussi della scena jazzistica internazionale ai quali l’Accademia di Francia è lieta di rendere omaggio.

Dopo l’omaggio a Miles Davis nel 2006, Roberto Gatto torna dunque a Villa Medici, questa volta con una diversa formazione: Daniele Tittarelli al sax, Luca Bulgarelli al contrabbasso e Luca Mannutza al pianoforte, con i quali Gatto ha inciso “Traps” per la CAM Jazz. Ospite speciale, Gianluca Petrella, uno dei più affermati e versatili giovani trombonisti italiani, che assieme alla formazione di Roberto Gatto daranno vita ad un concerto unico, attraverso le diverse personalità dei musicisti coinvolti, e con l’esecuzione, tra l’altro, di alcuni pezzi inediti. “Sono tutti musicisti preparati ha spiegato Roberto Gatto -conoscono molto bene la tradizione del jazz, ma al contempo sono aperti ad altri linguaggi musicali, al pop, al rock, all'avanguardia”. Gatto riesce a trasmettere ai suoi partner musicali e al pubblico l’energia e la passione che da sempre caratterizzano la sua musica e le sue composizioni.

Da poche settimane è uscito, con il Gruppo L’Espresso, il suo ultimo progetto dedicato al Progressive Rock.

“Fellini Jazz” è il titolo di un progetto inciso da Enrico Pieranunzi, per la CAM Jazz nel 2003, per ricordare, a dieci anni dalla morte, Federico Fellini e i suoi indimenticabili film che hanno cambiato la storia del cinema italiano ed internazionale. Pieranunzi ha rivisitato, in versione jazz, colonne sonore dei film come “La dolce vita”, “Otto e mezzo”, “La città delle donne”, “Amarcord”, “La strada”, e riproporrà a Villa Medici questo straordinario tributo con un quintetto di affermati professionisti: Rosario Giuliani al sax, Bert Joris alla tromba, Enzo Pietropaoli al contrabbasso, Fabrizio Sferra alla batteria. Pieranunzi miscela elegantemente l’improvvisazione jazz e le musiche composte da Nino Rota (tranne “La città delle donne” che musicò Luis Bacalov) facendole rivivere in un’atmosfera diversa con una formazione di “all star”. Inoltre, al di là dei brani già noti, Pieranunzi eseguirà dei suoi componimenti che, a suo modo, rappresentano il mondo felliniano.

Da rilevare che, il concerto “FelliniJazz” è organizzato nell’ambito di una rassegna dedicata al Maestro, a cura di Sam Stourdzé, artista residente all’Accademia di Francia, in cui verranno proiettati, nei giardini di Villa Medici, 3 film del regista in 35mm, sul tema dell’Autobiografia romana: La Dolce Vita, (mercoledì 2 luglio), “Roma” (giovedì 3 luglio) e “Intervista” (venerdì 4 luglio).

Apertura della biglietteria alle ore 19.30, lo stesso giorno del concerto. Accademia di Francia a Roma - Villa Medici. Viale Trinità dei Monti, 1 - 00187

Telefono 06/ 67611
 
 

[20-06-2008]

 
Lascia il tuo commento