Giornale di informazione di Roma - Giovedi 14 dicembre 2017
 
Seguici sui social:

 
 
 
 
 
Cronaca Roma
 
» Prima Pagina » Cronaca Roma
 
 

Debutta il Bike sharing a Roma

bici condivise in centro storico

Debutta a Roma il Bike sharing. Parte da piazza di Spagna, dove il sindaco Gianni Alemanno e l´assessore all´Ambiente Fabio De Lillo, dopo una serie di rinvii per le resistenze della Soprintendenza, hanno dato il via al nuovo servizio di bicicletta condivisa nel centro storico che sarà utilizzabile da tutti a partire da oggi. Grazie ad una card magnetica i romani potranno prendere la bici in un punto e lasciarla in un altro, per dar modo ad un diverso utente di usufruirne.

Le postazioni, che inizialmente dovevano essere 22, sono state ridotte a 19 e in parte leggermente modificate. Ecco la mappa definitiva: piazza del Popolo, con 18 posti bici, piazza Venezia, con 13, piazza del Parlamento con 20, piazza Colonna, che ospiterà 10 stalli. Ancora: piazza di Spagna avrà 20 posti bici, largo Argentina 24, piazza Navona 10, il Pantheon 18, Campo de´ Fiori 20, piazza San Silvestro 10, piazza Sforza Cesarini 9, largo del Tritone 20, piazza Andrea della Valle 9, via della Scrofa 9, largo Arenula 12, piazza dell´Oratorio 12. Infine: piazza Fontana di Trevi ospiterà 9 stalli, piazza dell´Oro 10, via dei Pontefici 18.

Per iscriversi basterà recarsi in uno di questi sette Pit (Punto informazioni turistiche): stazione Termini, in via Giolitti 34, via Minghetti angolo via del Corso, piazza delle Cinque lune, Castel Sant´Angelo-piazza Pia, via Nazionale altezza Palexpò, piazza Santa Maria Maggiore, altezza via dell´Olmata, piazza Sidney Sonnino. Bisognerà presentarsi con un documento di identità e versare una cauzione di 30 euro per ricevere la tessera di utilizzo ricaricabile e il lucchetto in dotazione. Il costo della card va da 5 a 20 euro.

Il servizio funzionerà tutti i giorni dalle 7 alle 23, gestito dalla società spagnola Cemusa, che si è offerta come sponsor e gestore, senza oneri per i Comune. In cambio avrà la gestione della pubblicità in alcune zone del centro storico. Il ricavato della vendita delle card sarà utilizzato per la manutenzione delle biciclette e delle colonnine. La prima mezz´ora sarà gratuita, poi si pagherà un euro la seconda mezz´ora, due euro la terza, fino ad un massimo di quattro ore, perché il progetto è pensato per favorire il ricambio delle biciclette e non un uso prolungato e personale della stessa bici. Staremo a vedere se i romani l'apprezzeranno.

[13-06-2008]

 
Lascia il tuo commento