Giornale di informazione di Roma - Domenica 17 dicembre 2017
 
Seguici sui social:

 
 
 
 
 
A tutto gas
 
» Prima Pagina » Sport Roma » A tutto gas
 
 

La prima di Kubica

Gara ricca di emozioni a Montreāl, clamoroso errore di Hamilton

A volte la realtà regala sceneggiature impareggiabili e inaspettate. Robert Kubica, il talentuoso 24enne polacco che un anno fa in Canada era uscito miracolosamente indenne da un terribile incidente, vince sullo stesso circuito la sua prima gara in F1 e diviene nel giorno della prima storica doppietta BMW, anche leader della classifica iridata. Difficile davvero sognare di più, pur se il secondo posto nelle qualifiche induceva ad essere moderatamente ottimisti.

Ad inizio gara infatti Hamilton impone un ritmo impossibile per gli altri e il solo a poterlo contrastare sembra Raikkonen. Ad un certo punto accade il prevedibile: incidente di Sutil e intervento della Safety Car, che annulla tutti i distacchi. Quando la corsa riparte tutti quelli orientati sulla tattica delle due soste ne approfittano per fermarsi...èd è allora che accade l'imprevedibile. I meccanici di Ferrari e Bmw sono i più veloci e Raikkonen e Kubica si ritrovano appaiati all'uscita della corsia dei box, in attesa che scatti il verde al semaforo. Il pilota della Mclaren, probabilmente scosso per aver visto vanificare tutto quanto costruito nei primi giri, parte come se non ci fosse alcuna luce rossa da rispettare e centra in pieno il posteriore della Ferrari: gara finita per entrambi (e l'inglese giustamente penalizzato per il prossimo Gp). E' così che nasce il trionfo dei due alfieri della scuderia di Monaco di Baviera. Alle loro spalle a dare spettacolo è soprattutto Felipe Massa, che, costretto ad una sosta supplementare per mancato funzionamento del macchinario del rifornimento, riparte ultimo e chiude quinto, tra le due Toyota di Glock e Trulli, regalando anche un doppio sorpasso. Grazie allo stravolgimento delle strategie trova poi la sua giornata di gloria Coulthard, terzo con la sua Red Bull. Pensate che lo scozzese (che molto probabilmente a fine stagione si ritirerà) la prima volta era salito sul podio ben 13 anni fa...

E il Mondiale si annuncia più incerto che mai...

Giu. Cil.

[08-06-2008]

 
Lascia il tuo commento