Giornale di informazione di Roma - Lunedi 11 dicembre 2017
 
Seguici sui social:

 
 
 
 
 
Rassegna stampa estera
 
» Prima Pagina » Roma nel mondo » Rassegna stampa estera
 
 

Gay pride, il racconto della Reuters

contrasti col Campidoglio

di Simone Chiaramonte

La manifestazione romana raccontata da una delle maggiori agenzie di stampa internazionali.

Poco spazio alla cronaca della giornata, vengono invece messi in risalto i significati politici del corteo omosessuale di quest'anno. In primo luogo la protesta per il diniego del Comune di Roma di far terminare la marcia a piazza San Giovanni, perchè i manifestanti "avrebbero potuto disturbare un concerto organizzato all'interno della vicina Basilica". Secondo motivo di contestazione il rifiuto della nuova amministrazione di concedere il patrocinio come accaduto nelle scorse edizioni.
"Decisioni che fanno compiere dei passi all'indietro", secondo Vittoria Franco, ministra delle Pari opportunità nel governo ombra.

"Il governo conservatore del Primo Ministro Silvio Berlusconi ha affermato chiaramente di non volere riproporre la proposta di dare riconoscimenti legali alle coppie gay" ricorda la Reuters. "Provvedimento che invece era stato promesso dal precedente governo Prodi ma bloccato dall'opposizione del Vaticano- afferma l'agenzia- mentre ora il rapporto tra Chiesa e nuovo esecutivo appare molto più cordiale".

"Berlusconi bacia le scarpe del Papa e dice sì ad ogni cosa", commenta l'ex parlamentare e candidato sindaco Franco Grillini, "rischiamo una teocrazia". In ultimo la Reuters accenna brevemente alla sfilata: si raccontano i finti matrimoni omosessuali "celebrati" su alcuni dei carri in marcia mentre su altri uomini "scarsamente vestiti" ballano insieme. Alcuni dimostranti indossano maschere raffiguranti il volto del Papa o abiti vescovili e accusano i politici di essere "schiavi in modo ipocrita" del Vaticano.

ARTICOLO DELLA REUTERS

 
 

[08-06-2008]

 
Lascia il tuo commento
 
 
 
  CORRELATE