Giornale di informazione di Roma - Venerdi 15 dicembre 2017
 
Seguici sui social:

 
 
 
 
 
Cronaca Roma
 
» Prima Pagina » Cronaca Roma
 
 

Sottopasso dell'Anagnina

nuova viabilità dopo mesi di polemiche

Dopo gli ultimi lavori, durati 8 mesi, l'opera è stata "consegnata" alla città. Il sottopasso si estende per 750 metri di lunghezza con un sottovia di 400 metri sulla via Anagnina all'altezza di via Gasperina (a pochi metri dall'Ikea) per migliorare lo scorrimento del traffico. Ad inaugurare il sottopasso, costato 2 milioni 691mila euro, il sindaco Gianni Alemanno accompagnato dall'assessore ai Lavori Pubblici, Fabrizio Ghera.

Dopo gli ultimi lavori durati circa otto mesi, il sottovia di Anagnina è stato consegnato alla città. Ad inaugurare l'opera, costata due milioni 691mila euro, il sindaco di Roma Gianni Alemanno e l'assessore ai Lavori Pubblici, Fabrizio Ghera. Il sottovia Anagnina servirà a incanalare il traffico che da Roma va verso Grottaferrata separandolo da quello locale dovuto, principalmente, alla vicinanza di centri commerciali e quartieri abitati.

"Quest'opera - ha sottolineato Alemanno - era ferma da mesi per conflitti burocratici tra dipartimenti. Sono cose che non devono più accadere". Il sottopasso era stato aperto per poche ore il 7 dicembre scorso ma era stato chiuso subito dopo a causa della mancanza della segnaletica e dell'illuminazione.

Parlando dei ritardi nell'adeguamento delle infrastrutture cittadine, Alemanno ha spiegato che "è questa la vera sfida: quando si fa un intervento di carattere urbanistico e di nuova edificazione - ha spiegato - bisogna che i servizi ai cittadini e la viabilità siano risolti prima e non dopo". Anche se il sindaco ha ribadito che il sottopasso possiede "tutti i requisiti necessari sotto il profilo della sicurezza stradale e della viabilità", un gruppetto di circa sette persone non era dello stesso avviso e, giunto al sottopasso sventolando bandiere de La Destra ed esponendo un grande striscione con su scritto "Sindaco il sottopasso non è sicuro", ha chiesto ad Alemanno di ascoltare le loro proposte per una maggiore messa in sicurezza. Il sindaco li ha invitati a mettere per iscritto le loro idee e a inviarle all'assessore ai Lavori pubblici che le analizzerà.

[07-06-2008]

 
Lascia il tuo commento