Giornale di informazione di Roma - Lunedi 11 dicembre 2017
 
Seguici sui social:

 
 
 
 
 
Cronaca Roma
 
» Prima Pagina » Cronaca Roma
 
 

Turismo a Roma per la stagione 2008

albergatori prevodono calo fino al 5%

Soffia vento di crisi sul turismo per l’estate romana. A dispetto degli ottimi risultati raggiunti nella scorsa stagione (20 milioni di presenze alberghiere), quest’anno gli albergatori prevedono un calo tra l’1% e il 5%. Anche le nostre spiagge saranno meno affollate del solito: si prevede una flessione turistica che oscilla tra il 3% e il 6%. Meno giorni di permanenza, meno disponibilità di spesa: la somma produrrà una perdita di circa 95 milioni per il giro d’affari turistico laziale.

Colpa del carogreggio, che ha portato molte compagnie lowcost a “ritoccare” i prezzi verso l’alto, ma anche della forza dell’euro rispetto ad altre valute e della stagnazione economica globale, e, tra un taglio e l’altro, le vacanze sono sempre le prime a saltare. Senza contare la pubblicità negativa che l’Italia si è fatta all’estero con il problema partenopeo della spazzatura, problema che molti stranieri hanno percepito come una piaga nazionale. In più il livello dei nostri servizi, delle infrastrutture e dei mezzi di trasporto non è ancora allineato ai prezzi.

Insomma, c’è da lavorare; e per tamponare la crisi molti albergatori stanno già offrendo promozioni per luglio e agosto.

[04-06-2008]

 
Lascia il tuo commento