Giornale di informazione di Roma - Sabato 16 dicembre 2017
 
Seguici sui social:

 
 
 
 
 
A tutto gas
 
» Prima Pagina » Sport Roma » A tutto gas
 
 

Il Mugello parla solo italiano

Vittorie di Rossi, Simoncelli e Corsi

Trionfale giornata per i nostri piloti nel Gp d'Italia.

Ad aprire le danze in 125 è stato Simone Corsi, che si è imposto in una emozionante volata sul filo dei millesimi precedendo Talmacsi ed Espargaro. Una grande prova per il pilota romano che, grazie a questo successo, torna in vetta alla classifica del mondiale in coabitazione con il francesino Di Meglio, a quota 87 punti.

In 250 successo con giallo per "SuperPippo" Simoncelli. Il centauro della Gilera infatti ha vinto dopo un discusso contatto all'ultimo giro che con Barbera, probabilmente oggi il più veloce in pista e costretto alla caduta e al ritiro. I giudici hanno comunque ritenuto l'incidente "irrilevante". Molto positivo anche il sesto posto di Manuel Poggiali, mentre da Mattia Pasini (7imo) era forse lecito attendersi qualcosina di più. Kallio, quarto, prende il largo e conquista un altro pezzettino di corona iridata.

La MotoGp ha regalato una delle migliori gare di Valentino Rossi che, dopo essere partito maluccio dalla pole, si è rapidamente sbarazzato degli avversari nei primi giri ed ha imposto un ritmo impossibile per tutti gli altri. Alle sue spalle è giunto un determinato Stoner con una Ducati in ripresa, davanti a Pedrosa che ha limitato i danni con la sua Honda. Grandissima prestazione di Alex De Angelis: se non avesse sbagliato la partenza il sanmarinese probabilmente avrebbe potuto giocarsi anche un posto sul podio, ma ha ottenuto in ogni caso un lusinghiero quarto posto. Tra gli sconfitti di giornata troviamo invece Jorge Lorenzo (caduto dopo pochi km) e Loris Capirossi, che dal terzo posto in griglia è scivolato alla fine in settima posizione. La terza vittoria consecutiva (e la nona complessiva nel gp di casa) permette a Valentino di consolidare il suo primato in classifica.

Giu. Cil.

[01-06-2008]

 
Lascia il tuo commento